Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

13 Set
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista all'autore - Gloria Venturini

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore?
Mi chiamo Gloria, faccio l'impiegata in un ufficio operativo, dove numeri e calcoli hanno ben poco a che vedere con la scrittura. Abito a Lendinara, un paese immerso nella Pianura Padana, tra il fiume Po e l'Adige, una lingua di terra che amo definire la Mesopotamia del Veneto. Fin da piccola ho amato la lettura, la letteratura. Un tuffo nel mare delle parole ha insinuato in me la ricerca costante di altri pensieri, di altri mondi, profumi, immagini, fintantoché ho cominciato ad esprimere e mettere nero su bianco il mio di mondo.
 
2. Nell’arco della giornata qual è il momento che dedica alla scrittura?
Non è che ci siano momenti precisi in cui scrivo, a volte le parole scivolano sulla tastiera del PC o del telefonino, dipende comunque dagli impegni dettati dal lavoro e dal vivere quotidiano .
 
3. Il suo autore contemporaneo preferito?
Sinceramente non saprei scegliere tra Margaret Mazzantini e Nicolò Ammaniti, perché li amo entrambi, scrivono storie vere e dure, con un linguaggio fluido che arriva a tutti. Parlano della vita per quello che è, senza nessuno sconto, senza alcun perdono, senza insegnamento.
 
4. Perché è nata la sua opera?
Quest'opera è nata come una scommessa con me stessa, sarei mai riuscita a scrivere una "sorta" di romanzo? Poi siete arrivati voi della BOOKSPRINT e il gioco è stato fatto, un desiderio realizzato, un'emozione diventata realtà.
Per questo vi ringrazio.
 
5. Quanto ha influito nella sua formazione letteraria il contesto sociale nel quale vive o ha vissuto?
C'era aria di gessetti e lavagna a scuola. Ricordo la maestra, i professori, credo che l'amore per la conoscenza abbia contribuito molto a placare la mia sete di sapere.
 
6. Scrivere è una evasione dalla realtà o un modo per raccontare la realtà?
Penso che scrivere sia un modo di dire la realtà, ma non solo, un sistema di filtraggio delle emozioni, fare propri gli avvenimenti e trasformarli in paesaggi differenti, eppure simili. Quindi scrivere è sia evasione che comunicazione.
 
7. Quanto di lei c’è in ciò che ha scritto?
Molto, abbastanza, non lo so con precisione. Anita è amica mia. La sua ingenuità, i suoi dispiaceri sono diventati anche i miei. Marco è il ragazzo arrabbiato che s'incontra per strada, sono personaggi che si possono inserire tra la storia qualunque di qualsiasi persona. Alla fine tutti conosciamo una donna come Anita e un uomo come Marco.
 
8. C’è qualcuno che si è rilevato fondamentale per la stesura della sua opera?
Certamente, gli amici e le loro esperienze di vita.
 
9. A chi ha fatto leggere per primo il romanzo?
Alle mie figlie, le mie muse ispiratrici.
 
10. Secondo lei il futuro della scrittura è l’ebook?
L’ebook in quest'era tecnologica avrà sicuramente un grande successo. Personalmente non credo sostituirà mai il profumo della carta stampata, il piacere di coricarsi a letto con un libro tra le mani, segnare alcune strofe con i colori è un appuntamento magico dopo un giorno di lavoro.
 
11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?
L'audiolibro permette di ascoltare e imparare facendo altre cose.
 
 
 
 
 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Venerdì, 13 Settembre 2019 | di @BookSprint Edizioni

Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)