Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

11 Set
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista all'autore - Riccardo Rubbi

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto?
Salve, sono nato e cresciuto a Roma, ma fin dalla prima infanzia ho trascorso molto tempo a contatto con alcune realtà locali della provincia di Viterbo quali Onano e Tarquinia le quali hanno contribuito a consolidare in me il sentimento dell'amore per la famiglia contestualizzato in specifici luoghi.
 
2. Che libro consiglierebbe di leggere ad un adolescente?
Ad oggi consiglierei senz'altro “1984” di George Orwell in quanto rende l'idea di come, per quanto possiamo volere o meno, ognuno di noi è inserito in un contesto sociale più grande di noi.
 
3. Cosa pensa della progressiva perdita del libro cartaceo a favore dell’ eBook?
Nonostante io preferisca ancora sfogliare le pagine del libro classico, riconosco l'enorme potenziale dell'eBook in termini di:
- alta visibilità
- spazio risparmiato;
- carta risparmiata;
- minore costo di acquisto.
 
4. La scrittura è un colpo di fulmine o un amore ponderato?
Direi che è stato più un amore ponderato. Ho iniziato ad avvicinarmi ad essa quando ho capito che al mondo l'unica cosa che non può essere sottratta alla persona è la cultura personale. Quindi ho deciso di ampliare quanto più potevo la mia.
 
5. Cosa l’ha spinta a scrivere questo libro?
Principalmente la voglia di comunicare l'importanza e la bellezza dell'essere vivi in quanto siamo esseri capaci di provare emozioni.
 
6. Quale messaggio vuole inviare al lettore?
Ciò che volevo fare era comunicare l'importanza dell'essere vivi, declinata nel concetto dell'amore per la vita. Il romanzo mostra come due individui che hanno vissuto in modi completamente differenti, abbiano avuto esperienze con la morte, dando al lettore uno spunto di riflessione sul senso della vita.
 
7. La scrittura era un sogno nel cassetto già da piccolo o ne ha preso coscienza pian piano nel corso della sua vita?
Fin da piccolo desideravo scrivere, ma solo crescendo e facendo esperienza di vita ho iniziato a sentire che avevo qualcosa da dire al mondo e che il modo migliore per farlo fosse attraverso la scrittura.
 
8. C’è un episodio legato alla nascita o alla scrittura del libro che ricorda con piacere?
No, niente di particolare.
 
9. Ha mai pensato, durante la stesura del libro, di non portarlo a termine?
No, mai, sono molto determinato nel raggiungere l'obbiettivo quando inizio un'attività di qualunque tipo.
 
10. Il suo autore del passato preferito?
Probabilmente Italo Svevo grazie al libro "La Coscienza di Zeno" dove rappresenta benissimo l'uomo con tutti i suoi desideri e voglie represse, unito alla maschera sociale che ognuno di noi indossa.
 
11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?
Personalmente non mi piace, in quanto ognuno di noi quando legge un libro ha il proprio tempo di lettura e tono di voce.
 
 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Mercoledì, 11 Settembre 2019 | di @BookSprint Edizioni

Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)