Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

19 Mar
Vota questo articolo
(2 Voti)

Intervista all'autore - Barbara Poltronieri


1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore?
Mi chiamo Barbara, sono moglie di Victor e mamma di Elena ed Eugenio.
Vivo a Ferrara, mia città natale, e qui faccio l'impiegata in un centro di assistenza fiscale.
Divido la mia vita fra gli impegni di lavoro e la mia famiglia, e da diversi anni lotto contro una malattia che ha deciso con maniere forti di cambiarmi la vita.
Non è stato facile accettarla ma alla fine l'abbiamo dovuta accogliere come un membro della famiglia in quanto presente in ogni momento.
Ed è per questo che ho deciso di scrivere questo libro, volevo raccontare il mio braccio di ferro con la mia malattia, gli anni passati a covare rancore e a combatterla con tutta me stessa mi hanno portato alla deriva trascinandomi dietro tutti i miei cari.
Solo quando sono riuscita ad accettarla le cose hanno iniziato a cambiare, io ho avuto la fortuna di avvicinarmi nel mio percorso alla pratica buddista che tanto mi ha aiutata.
 
2. Nell’arco della giornata qual è il momento che dedica alla scrittura?
Le mie giornate, come quelle di molte mamme, sono sempre troppo corte, il tempo sfugge sempre e per questo mi tengo un piccolo quadernino nella borsa dove appuntarmi tutte le idee che mi passano per la mente, poi cerco di rubare in qua e in là qualche momento per riordinare i miei appunti.
 
3. Il suo autore contemporaneo preferito?
In realtà io non ho un autore preferito, mi piace leggere, sono una divoratrice di libri.
Leggo di tutto,  non ho un genere che mi piace più di un altro, per un buon libro posso passare anche una notte insonne.
 
4. Perché è nata la sua opera?
Questo libro è nato per due motivi:
1. volevo essere di aiuto a tutte quelle persone che pensano di non farcela, volevo dimostrare loro che ogni vita a suo modo è bella ed ha tanto da regalarci;
2. avevo bisogno di vedere le cose da una prospettiva diversa per perdonare me stessa del guaio che stavo combinando con la mia famiglia.
 
5. Quanto ha influito nella sua formazione letteraria il contesto sociale nel quale vive o ha vissuto?
Sicuramente il contesto sociale ha influito enormemente, io sono una persona semplice, figlia di 2 operai, ho sempre vissuto una vita normale fatta di piccole cose, i miei genitori mi hanno insegnato l'onestà prima di tutto e in questo libro mi sono raccontata mettendo a nudo tutti i miei sentimenti, le mie fragilità e i miei errori.
 
6. Scrivere è una evasione dalla realtà o un modo per raccontare la realtà?
Per me sicuramente è un modo per vivere la realtà, rivederla, capirla ed accettarla.
Ho fatto bagaglio di tutti i miei ricordi e sto scrivendo un secondo libro basato proprio sui ricordi della mia infanzia.
 
7. Quanto di lei c’è in ciò che ha scritto?
Questo libro è Barbara Poltronieri.
 
8. C’è qualcuno che si è rilevato fondamentale per la stesura della sua opera?
Sicuramente devo ringraziare Barbara, una mia cara amica, che mi ha spinto tanto verso la realizzazione di questo libro, dal momento che è venuta a conoscenza di questa mia idea, chiusa nel cassetto da diverso tempo, non ha fatto altro che incalzarmi e incoraggiarmi.
Poi sicuramente i miei figli e mio marito, l'orgoglio che ho visto nei loro occhi ogni volta che ne parlavano mi ha spinto ad andare avanti.
E poi come dimenticare la mia fan n.1? La mia mamma che fin da quando ero piccola leggeva a tutti le mie poesie e che, con la complicità di una mia maestra, mi ha iscritta ad un concorso.
Credo che fra tutti lei sarebbe la più orgogliosa.
 
9. A chi ha fatto leggere per primo il romanzo?
Il primo a leggere il mio libro è stato mio marito che però non è riuscito ad andare fino in fondo, mi ha detto che era troppo doloroso.
Poi lo ha letto una mia collega e una compagna di fede che lo hanno trovato interessante, per questo ho deciso che lo avrei voluto pubblicare.
Tutti gli altri sono curiosi e in attesa della pubblicazione.
 
10. Secondo lei il futuro della scrittura è l’ebook?
Sicuramente i tempi stanno cambiando, l'elettronica sta entrando prepotentemente nelle abitudini e nella vita di tutti.
Quindi ben venga l'innovazione anche se io personalmente amo ancora girare le pagine di carta.
 
11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?
Come dicevo prima io sono aperta a tutte le novità che possono avvicinare le persone e soprattutto i giovani ad un buon libro.
La lettura è conoscenza, evasione, stupore, finzione e la trovo un tocca sana per la mente.
 
 
 
 
 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Martedì, 19 Marzo 2019 | di @BookSprint Edizioni

2 COMMENTI

  • Link al commento Tonino inviato da Tonino

    Dopo che ho letto "Anche le stelle amano il cielo" mi sono messo a correre dall'immensa felicità, poi stanco mi è rimasto solo un sorriso,niente di più ma un sorriso ampio come il cielo di fine marzo, sarei felicissimo di aver regalato la stessa gioia ad un altro di voi carissimi e dolcissimi amici.

    Sabato, 30 Marzo 2019 09:56
  • Link al commento Raffaella inviato da Raffaella

    Ho letto il libro tutto d'un fiato e mi è piaciuto molto. La vita mette davvero a dura prova tutti noi e spesso non sappiamo i drammi che devono sopportare gli altri, ma questo libro infonde ottimismo e voglia di farcela...sempre.

    Lunedì, 25 Marzo 2019 08:08

Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)