Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

06 Giu
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista all'autore - Iglif Iommi

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore?
Nell'ambito della possibilità dell'esistenza Deica scelgo un mio Dio personale e in merito a questa scelta sono Pontefice Massimo; proprio in merito al fatto che mi occupo da anni di culto, ho deciso di iniziare a scrivere infatti i miei due primi libri per un totale di oltre 2000 pagine che ho trasmesso anche alla prefettura di Grosseto. In questo modo ho iniziato la mia avventura da scrittore.


Sono natio di Roma ma sono Argentarolo e da anni, nel Bene e nel Male, ho a che fare anche con i servizi segreti con cui vivo un'esperienza di guerra e pace anche quotidiana. Per il resto sono uno come qualunque altro, anche in cerca di lavoro che vive come gli altri sulla pelle l'incapacità politica di rendere questo paese un paese che offra opportunità. Da anni combatto in prima linea contro il Cristianesimo e la Chiesa anche attraverso i social; usando la FACEZIA cerco di sensibilizzare l'opinione pubblica a rivendicare il diritto di non essere importunati dai preti tramite la gogna delle campane. Sono anche un pittore e un inventore e tra le mie ideazioni vi sono DAMA REALE DAMA IMPERIALE SCACCO REALE UNO E DUE E SCACCO IMPERIALE.
 
2. Nell’arco della giornata qual è il momento che dedica alla scrittura?
Anche perché scrivo sul mio profilo twitter non ho orari e spesso sono ricorso pure a portarmi dietro una penna, mi è successo di scrivere pure quando ero a lavoro.
 
3. Il suo autore contemporaneo preferito?
L'autore contemporaneo che apprezzo è lo scrittore del libro IL SOCIO.
 
4. Perché è nata la sua opera?
La mia opera è nata proprio da una storia sentimentale che ho vissuto in prima persona.
 
5. Quanto ha influito nella sua formazione letteraria il contesto sociale nel quale vive o ha vissuto?
Per esempio posso dire che non è stata la scuola a spingermi ad essere uno scrittore anche se ho un diploma di geometra.
 
6. Scrivere è una evasione dalla realtà o un modo per raccontare la realtà?
Scrivere è un modo per raccontare la realtà ma anche un modo per difendersi dalla realtà; scrivere è un modo per dire delle cose che si dovrebbero ripetere ogni volta ad ognuno che si incontra; quindi scrivere per esempio è anche una grande opportunità per farsi conoscere.
 
7. Quanto di lei c’è in ciò che ha scritto?
Io quando scrivo, scrivo anche di politica e anche di politica contro la politica quindi c'è molto di me in ciò che scrivo.
 
8. C’è qualcuno che si è rilevato fondamentale per la stesura della sua opera?
Sì, l'ultima in ordine di tempo di cui mi sono innamorato, di amore di coppia.
 
9. A chi ha fatto leggere per primo il romanzo?
Ai miei parenti che si sono espressi favorevolmente al fatto che pubblicassi il libro.
 
10. Secondo lei il futuro della scrittura è l’ebook?
Il cartaceo ha sempre un valore particolare però l'ebook penso sia un ottimo strumento efficace per abbattere le barriere.
 
11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?
Non ne so molto, sono sincero; però trovo che sia interessante anche come uno interpreta la propria vita; fa la differenza.
 
 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Mercoledì, 06 Giugno 2018 | di @BookSprint Edizioni

Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)