Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

12 Feb
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista all'Autore - Laura Graziano

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore?
Sono nata e cresciuta a Torino, una città magica e misteriosa, ricca di luoghi da scoprire ed esplorare. Ho sempre scritto avventure e racconti, sin da quando ero piccina. Ho pubblicato il primo romanzo nel 2002 e da allora ho sempre esplorato stili di scrittura diversi.


 

2. Nell’arco della giornata qual è il momento che dedica alla scrittura?
Principalmente scrivo al mattino, quando sono libera da impegni. Una tazza di tè e mi sento una novella Jessica Fletcher. A parte gli scherzi, con il portatile scrivo un po' ovunque, l'importante è avere la giusta concentrazione e della buona musica in cuffia.


 

3. Il suo autore contemporaneo preferito?
Oh, me ne piacciono molti! Stefano Benni, Elizabeth George, Sophie Hannah, Jonathan Coe... per quanto riguarda autori del passato, invece, ho un'adorazione profonda per Wodehouse e Raymond Chandler, oltre che, naturalmente, per Agatha Christie.


 

4. Perché è nata la sua opera?
"Ultima Fermata" è frutto della collaborazione nata tra me e Alfonso Messina, il quale, è doveroso dirlo, è un vulcano di idee. Abbiamo sviluppato insieme la trama e poi io ho dato vita a personaggi e situazioni.


 

5. Quanto ha influito nella sua formazione letteraria il contesto sociale nel quale vive o ha vissuto?
Parecchio. Nella mia famiglia ci sono diversi scrittori, musicisti, pittori; l'arte viene vista favorevolmente.


 

6. Scrivere è una evasione dalla realtà o un modo per raccontare la realtà?
Ambedue. Per me personalmente è una valvola di sfogo, un modo per evadere dalla realtà noiosa e monotematica della quotidianità, creando mondi e personaggi per puro divertimento. Allo stesso tempo, però, racconto la realtà che conosco, attingo alle esperienze e le esamino minuziosamente per rifletterle nei miei scritti.


 

7. Quanto di lei c’è in ciò che ha scritto?
Tutto. C'è il mio umorismo, la vitalità, l'azione, il mio modo di pensare e di vedere il mondo. Si può dire che ogni personaggio sia una sfaccettatura della mia personalità, mescolata alla caricatura di persone che conosco per davvero.


 

8. C’è qualcuno che si è rilevato fondamentale per la stesura della sua opera?
Naturalmente Alfonso Messina. E' stato lui ad ideare la trama e insieme abbiamo stabilito l'andamento del romanzo passo dopo passo.


 

9. A chi ha fatto leggere per primo il romanzo?
Oltre ad Alfonso, a mio marito. Lui solitamente è il mio editor personale, il mio pr, il mio primo sostenitore.


 

10. Secondo lei il futuro della scrittura è l’ebook?
Oh sì. Per quanto personalmente ami tantissimo il profumo della carta stampata, il peso specifico del libro cartaceo, la bellezza estetica dell'oggetto Libro in sé, devo ammettere che compro infinità di ebook. L'ebook reader è un oggetto molto pratico da portare con sé ovunque e vi si possono scaricare migliaia di libri! Leggere in spiaggia o seduti su un roccione a 1800 mt non è mai stato così semplice.


 

11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?
Mi piace molto. Solitamente ascolto audiolibri mentre traffico per casa, mio marito, invece, ama ascoltarli in auto, durante il tragitto casa-lavoro. Sono rimasta entusiasta ed elettrizzata all'idea di avere un mio romanzo in versione audiolibro!

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Lunedì, 12 Febbraio 2018 | di @BookSprint Edizioni

Articoli correlati (da tag)

Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)