Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

10 Feb
Vota questo articolo
(1 Vota)

Intervista all'autore - Mario Criscuolo

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto?
Sono nato a Castellammare Di Stabia da una famiglia semplice umile e modesta, mio padre Davide lavorava ai cantieri navali come motorista e si parlava a quei tempi che ne sapeva per esperienza ed altro di più di ingegneri della materia in problemi motoristici, mia madre non del luogo in casalinga veniva da un paesotto sotto il Faito chiamato Massaquano,
famiglia composta di cinque componenti un fratello, una sorella ed io, all'età di sei mesi ho perso mia madre senza mai sapere perché e come morì perché a quei tempi si moriva senza saperne la causa, difficoltà sorsero in famiglia con la mia venuta al mondo essendo tutti di tenera età dove per necessità esistenziali, sorelle di mia madre con il beneplacito di mio padre mi adottarono e mi portarono a vivere con loro a Massaquano, posso dire per ricordo degli eventi mi hanno cresciuto come un vero loro figlio con premura ed amore come di certo mi avrebbe amato e cresciuti mia madre educandomi in quei regimi di affettivismi ed umanismi senza mai facendomi mancare il dovuto, mandandomi a scuola fino al diploma. All'età di 21 anni deciso per simpatie ed amore per le lingue di emigrare andai in Inghilterra e precisamente a Londra e nell'aver conoscenze nel settore alberghiero perché durante i periodi di studi mi trovavo sempre un lavoro negli alberghi di Sorrento nei periodi estivi per racimolare qualche soldo per mantenimento e non dover chiedere ai genitori acquisiti che seppur erano disponibili nei limiti mi concedevano, ma che io non trovavo onorevole e giusto, feci domanda di lavoro all'hotel Dorchester, albergo molto di lusso da essere classificato a quei tempi uno degli alberghi più lussuoso del mondo per la clientela raffinata per personaggi della finanza, monarchia, politica, artistica e sportiva che venivano a sostare e pernottare, moltissimi anni sono stato a Londra e in questo albergo nel numero di sette anni, in uno di quei anni che ritornava a casa per vacanza conobbi una ragazza paesana che mi innamorai, tutt'ora mia moglie che doveva partire per l'America coi genitori come emigranti, decisi di lasciare Londra e partire per oltre oceano e precisamente per New York, dopo qualche mese trovai lavoro in una compagnia di assicurazione internazionale nella AIG mi sposai poco dopo ci sono stati due figli e dopo una decina d'anni per motivi familiari decisi di ritornare nel vecchio continente, paese ITALIA e casolare familiare che io tanto amo ed adoro sono passati molti anni, molte vicissitudini positive e negative ed eccomi qui ancora a parlarne; da dirsi che in tutto questo periodo emigratorio non ho mai abbandonato un pensiero e il suo riferimento in orizzonte umano che mi incuteva tanto entusiasmo umano e giovanile che troverete descritto quanto sotto.

 

2. Che libro consiglierebbe di leggere ad un adolescente?
Be, su questa domanda non c'è ombra di dubbio che dire, che essendo le conoscenze essere alle basi di questo creazionismo e del nostro umano essere a questo mondo che un libro di espressioni saggistiche, dove si evidenziano pensieri saggi per conoscenze ai sapere umano, da dirsi a tale proposito che per come sono le condizioni intellettive acquisite in evoluzionismi umani ed italiane per didattica e culture politiche praticanti credute e perseguite per culturalità umana e popolare evidenziarsi ancora ai mediocritismi intellettivi ed umanitivi, pensieri di un certo umano essere per saggismi umani al di fuori di molti retoricismi e superficialismi per editoria, libri di una certa didatticità ai positivismi per conoscenze per quei sapere umani sono come la mosca bianca perché non se ne notano, se ne vedono e se ne sentono parlare in giro per il mondo e paese ITALIA per mancanza di umani virtuosi ad evidenziarli e proporli perché sembra proprio per come ci stiamo gestendo ed interpretando totalmente ai negativismi umani per devianze e trasgressivismi della volontà di DIO che DIO non stia concedendo più niente a quest'umano perfido ed egoista per dono alla virtuosità per conoscenze umane, grande preoccupazione per il futuro di questo umanoide.


 

3. Cosa pensa della progressiva perdita del libro cartaceo a favore dell’ eBook?
Se risulta più progressista e positivo per disponibilità popolare e per una lettura più facile per un lettore ben venga, gli evolutismi umani a questo servono non crede?


 

4. La scrittura è un colpo di fulmine o un amore ponderato?
Secondo un mio punto di vista culturale per conoscenze acquisite sulla materia umana per lettura su questo creazionismo umano dove risiedono tutte quelle conoscenze al caso umano per volontà di COLUI che pose pensiero su questo miracolo creativo di questa specie umana a sua immagine a questo mondo non è l'una e nemmeno l'altro per l'importanza della scrittura per noi umani nel determinare conoscenze al nostro sapere perché non è un qualcosa come tanti altri componenti ed elementi della materia umana che tutti vi possono accedere e praticare ma una questione di virtù umana, un dono di DIO all'uomo per scriba per far apprendere conoscenze al suo sapere essendone nato per programmazione e volontà di DIO senza, in modo che possa facilitarsi il suo percorso esistenziale, perché la scrittura è cultura per noi umani, la scrittura è una cosa seria e non di tutti, è una realtà umana molto ma molto seria e non una pulcinellata umana che tutti vi possono accedere per solo opinionismi personalizzati perché la scrittura per cultura è conoscenze e le conoscenze come materia primordiale di questo creativismo che particolari personaggi credono di avere per gestione personale e collettivo ma che in realtà non hanno e che non potranno mai avere per le loro devianze umane, e le conoscenze non si acquisiscono così per caso, per semplici opinionismi, con una o più lauree o potersi comprare per nababbismi umani, ma si acquisiscono per condizioni umane ottimali e caratteristiche caratterialità al naturale umano cioè senza forme di inquinamenti, condizionamenti e plagiatismi di cose e di persone, ma in vera fede in DIO ecc. ecc. ecc.


 

5. Cosa l’ha spinta a scrivere questo libro?
La risposta per questa domanda la si può trovare nel chi sono, in realtà non sono nessuno non sono nessuno, sono solo una semplice, umile e modesta persona umana e ringraziando IDDIO di questa diversità per dono ricevuto per virtù con una terminologia intenditiva ed espressiva un po diversa da quel comune odierno umano essere perché riesco in questo piccolo mondo di grandi contenuti intellettivi per conoscenze a vedere, capire e comprendere parte di quelle realtà sulla materia umana laddove altri per quanto creduti colti, dotti, intellettuali, filosofati ed homo sapiens non vi riescono, ecco il motivo per cui è stato fatto uno studio e susseguentemente ho scritto non solo questo testo ma altri tre della medesima portata. Proprio in questo momento sto vedendo un film sui crociati e si sentono espressioni più o meno di questo senso che noi umani dobbiamo amare il simile ovunque esso sia a questo mondo, bisogna essere buoni in questa esistenza, giusti e saggi con e per il simile che come si può notare non si è a questo mondo e paese ITALIA, in questa natura umana ed in particolar modo nel nostro non più tanto bel paese per come si è trasformato e si sta facendo trasportare da falsi pastori dove tutti o quasi tutti operano in doppiovoltismi e falsismi culturali per credute conoscenze rinnegando i più elementari principi fondamentali umani e di DIO per solo interessi individualistici e personalistici dove l'amore per il simile, l'essere buoni, giusti e saggi per se e per gli altri se ne va totalmente a fottersi, alla faccia di chi viene calpestato e soffre le pene dell'inferno per tirare avanti quest'esistenza umana di certo che un di non lontano per età avente ne dovranno dare conto a CHI di dovuto e pagarne le conseguenze per il loro maldestri esser stati con i popoli e popolo italiano, in questo momento uno degli attori del film sta dicendo che Dio ama i giusti, i buoni i pii e i predicatori di pace e sarà molto duro con chi ne è responsabile di questi calpestii umani e della SUA volontà. Troppe sono le devianze, trasgressivismi, ingiustizie, tirannie e demonismi umani che si perpetuano a questo mondo senza che nessuno seppur per ruoli di organismi di tutela non ne prendono atto per quelle conoscenze generali popolari per un eventuale ravvedimenti, convertimenti e risanamenti umani essendo di causa di tante sofferenze, drammaticismi e disperazionismi umani nel mondo e paese ITALIA, ecco il motivo per cui ho scritto questo saggio per coscienza umana elemento che ne è rimasto poco a questo mondo e paese ITALIA per nefandismi umani e politici.


 

6. Quale messaggio vuole inviare al lettore?
Da ritornare non come lettore ma come umano ad essere più se stesso come uomo e come donna ma soprattutto ad essere di nuovo un italiano come lo era un dì l'italiano per storia in particolar modo quel mondo maestoso giovanile che tutto poteva per il bene umano e paese ITALIA dedicando proprio a loro per dedica questo saggio che sapevano intuire capire e comprendere maldestrettismi umani che si affermavano dandone saggiamente e determinatamente atto per contesta e contrasto anche a costo della vita per il bene collettivo del paese e dei propri cari oggi sempre più allo sbando agli sballi, ai vuotismi, ozismi, noismi e mercede del male e mali umani per un loro uso ed abuso, l'italiano e in particolar modo questo maestoso mondo giovanile che tutto potrebbe per il bene umano e del popolo italiano deve assolutamente scrollarsi di dosso tutto quei inquinamenti, condizionamenti e plagiatismi umani e giovanili subiti da un certo ciarlatrinare sconnesso ed ambiguo per storielle e favolette politiche senza sensi e un ben che minimo di quel saggismo dovuto del far politica, essere più coerente con gli eventi, più cosciente per rettitudinalità umana e giovanile per tanta prese per i fondelli, ma soprattutto riportarsi di nuovo in fede in DIO abbandonata da qualche lustro, causa per cui siamo in queste condizioni drammatiche, disperanti e sofferenziale per i nostri cari e fratelli italiani. Consiglio da amico e da cristiano voglio dare al popolo italiano ed ai giovani di leggere questo saggio che li porterà ad acquisire quelle giuste e sagge conoscenze per una grande e maestosa rivoluzione culturale sotto il segno della croce e benevolenza di DIO.


 

7. La scrittura era un sogno nel cassetto già da piccolo o ne ha preso coscienza pian piano nel corso della sua vita?
Come tutti gli esseri umani che nascono c'è un momento di inconsapevolezze per età adolescenziali e momenti di inizio a quelle consapevolezze delle cose sulla materia umana, credo che ognuno ha nei suoi tempi diversi di comprendere sul vero senso del vivere umano, delusione personale nel vedere tutte quelle pieghe e piaghe mane rivolte ai negativismi e problematicismi umani che ci creiamo premeditatamente per nefandismi umani e politici per ciò che ne sono e ne risultano di causa nefanda e funeste per ambiguitismi umani e sete di potere contro l'umanità. Posso dire per coscienza umana nel dire a me stesso, devo fare qualcosa di buono per saggezza umana per questa natura umana e per il mio paese natale sempre più calpestato e oltraggiato da giochismi sporchi politici nei suoi valori e principi umani, ove solo pochi umani si applicano con serietà e sincerità nel mondo e paese ITALIA per tale ideale e orizzonte umano.


 

8. C’è un episodio legato alla nascita o alla scrittura del libro che ricorda con piacere?
Per amore in DIO e fratellanza con il fratello umano


 

9. Ha mai pensato, durante la stesura del libro, di non portarlo a termine?
Mai per la sua importanza e necessità umana.


 

10. Il suo autore del passato preferito?
DIO quando diede per scrittura L'arca dell'Alleanza in 10 Comandamenti perché non vedo altri con prospettive umane a manifestarsi per essere citato come un autore di prestigio con un testo saggio per quelle corrette indicazioni per scriba per una adeguata lettura per conoscenze e sapere logico per noi umani


 

11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?
E' come per ebook se vi sono volti positivi per quella dovuta lettura progressiva umana ed acquisizione di conoscenze per quei sapere popolare per un più umano idoneo essere, gestirsi ed interpretarsi ben venga a quello evidenziarsi attualmente totalmente ai negativismi umana e sociali.


 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Sabato, 10 Febbraio 2018 | di @BookSprint Edizioni

Lasciaun commento

 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)