Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

21 Ago
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista all'autore - Angelina Carfora

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova?

Scrivere è arte, mi dà la possibilità di esprimere ciò che sono, tramite la scrittura riesco ad essere quello che a fatti non sono. Mi lascia vivere, proprio perché in quello che scrivo rivedo quello che vorrei essere. Penso che a parole non si possa descrivere quali emozioni si provino quando una penna scorra su un foglio bianco...



2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro?

La maggior parte…infatti descrivo quello che ogni adolescente prova nei confronti dei propri genitori, avere conflittualità in famiglia e una cosa, quando invece ciò si mescola con la cattiveria e la brutalità della vita è tutt’altro. Non tutti sono in grado di fare i genitori, non che essere genitori sia facile, ma penso che nemmeno crescere e non crescere come si vorrebbe lo è. Come già detto qui parlo soprattutto del rapporto con i genitori che devono essere i nostri maestri, amici, anzi migliori amici e proprio nella mia vita questi maestri amici o migliori amici non sono stati quelli che io avrei voluto.



3. Riassuma in poche parole cosa ha significato per Lei scrivere quest’opera.

Ha significato proprio quello che ho detto prima vivere attraverso le mie parole.



4. La scelta del titolo è stata semplice o ha combattuto con se stesso per deciderlo tra varie alternative?

È stata semplice, proprio perché anche il titolo mi rispecchia. Il sole rispecchia le giornate belle, piacevoli, i momenti con un amico, anche un semplice sorriso, cioè rispecchia la positività, il bello della vita. Mentre l'abisso vuol dire vuoto solitudine è buio. E penso che a volte, anche una persona che mostra il sole in realtà non lo è, nascondiamo dentro di noi la negatività della nostra vita, che mostriamo solo a chi vogliamo noi, e proprio qui la luce si mescola con il buio.



5. In un’ipotetica isola deserta, quale libro vorrebbe con sé? O quale scrittore? Perché?

“Ti voglio bene” di Francesco Sole. Penso che le sue parole facciano da forza a molte persone, e unico sia come persona, che in ciò che scrive, Le sue parole ti fanno innamorare, è capace di descrivere il tuo stato d'animo senza nemmeno conoscerti. Mi sono sempre detta che se dovessi rivedermi in qualcosa quel qualcosa sarebbero di certo le sue parole.



6. E-book o cartaceo?

Il cartaceo non si batte, sfogliare un libro resterà una delle emozioni in cui la tecnologia non potrà mai mettere mano.



7. Quando e perché ha deciso di intraprendere la carriera di scrittore?

Io non mi definisco una scrittrice, sono semplicemente una persona che ama scrivere e che ha messo a nudo le proprie emozioni tramite questo libro.



8. Come nasce l’idea di questo libro? Ci racconterebbe un aneddoto legato alla scrittura di questo romanzo?

Nessuno… Semplicemente ho preso spunto da quella che sono io.



9. Cosa si prova a vedere il proprio lavoro prendere corpo e diventare un libro?

Vedere il proprio lavoro prendere vita è un qualcosa di stupendo, è come realizzare un sogno anzi direi che a questo punto lo è. Questo è stato possibile solo grazie alle persone che hanno creduto in me in particolare all’ editore Vito Pacelli, titolare della Casa Editrice BookSprint Edizioni e a tutte le persone che ci lavorano con passione e tanto amore..



10. Chi è stata la prima persona che ha letto il suo libro?

Una mia cara amica.



11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?

Ripeto che il cartaceo per me non verrà mai sostituito da nulla.  

 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Lunedì, 21 Agosto 2017 | di @BookSprint Edizioni

Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)