Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

02 Ago
Vota questo articolo
(2 Voti)

Intervista all'autore - Bruna Pisano

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova?

Quando scrivo è come salire su un tappeto volante e arrivare dovunque desidero. Sento un gran senso di leggerezza, un fluire di energie e creatività. Intuizioni e ricordi, collegamenti con oggetti, persone, luoghi, sogni, esperienze che si accordano come in un ricamo prezioso e viene fuori un'opera che mi dà gioia, che non vedo l'ora di condividere con l'esterno.



2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro?

Più che della mia vita reale è presente un collage di esperienze, di conoscenze che grazie alla moltitudine di esseri umani con cui sono entrata in contatto, hanno arricchito la mia vita di esperienze in molti campi. Quest'opera per me è come uno scrigno di gioielli che si apre per chi se ne vuole servire. Un dono che offro alle persone per comprendere che non sono sole nel combattere le difficoltà esistenziali.



3. Riassuma in poche parole cosa ha significato per Lei scrivere quest’opera.

Mi sono sentita un po’ come Monet che nei suoi quadri, con delle sfumature crea dei paesaggi e delle situazioni ordinarie che diventano poesie e movimento nello stesso tempo. 4. La scelta del titolo è stata semplice o ha combattuto con se stesso per deciderlo tra varie alternative? La scelta del titolo "Il maghetto Brunino" è stata del tutto spontanea e immediata.



5. In un’ipotetica isola deserta, quale libro vorrebbe con sé? O quale scrittore? Perché?

In un'ipotetica isola deserta mi porterei dietro "Robinson Crosué" per utilizzarlo come manuale di sopravvivenza.



6. E-book o cartaceo?

Sicuramente cartaceo. Non vorrei mai perdere la libidine del profumo della carta e dell'inchiostro, mentre entro in contatto con un nuovo libro. Magari con la comodità dell'e-book quando sono fuori casa.



7. Quando e perché ha deciso di intraprendere la carriera di scrittore?

Ho intrapreso la carriera di scrittore a otto anni. Ho sempre scritto pensieri, diari, poesie, racconti, impressioni. Non ho mai avuto il coraggio di pubblicare, mi sentivo ancora un tantino a disagio nell'ipotesi di essere letta da persone che non conoscevo. Con gli anni ho capito che esistono molte similitudini tra le persone e che a volte condividerle può aiutare anche gli altri a prendere consapevolezza di alcune loro dinamiche. Gli anni mi hanno reso più coraggiosa.



8. Come nasce l’idea di questo libro? Ci racconterebbe un aneddoto legato alla scrittura di questo romanzo?

Questo libro nasce dall'esigenza di creare un'opera che andasse bene per bambini e adulti, parlando al bambino interiore che ognuno ha in fondo al cuore. Volevo raccontare la biografia di una persona meravigliosa che ha avuto una vita molto densa e straordinaria come fosse una favola, che si prestasse come esempio per i bambini vittime di bullismo. Poi il caso ha voluto che proprio la fiaba che riguarda la biografia dovesse ricevere autorizzazioni da personalità della Germania, per cui ho dovuto rimuoverla. Il titolo l'ho conservato con piacere e le fiabe che ho inserito hanno conservato i diversi temi di base.



9. Cosa si prova a vedere il proprio lavoro prendere corpo e diventare un libro?

È un po’ come quando nasce un figlio, la gestazione, immaginare come sarà, cosa accadrà, fiducia nel futuro, e tantissimo amore nel suo sviluppo.



10. Chi è stata la prima persona che ha letto il suo libro?

Mia figlia.



11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?

L'audiolibro penso sia un meraviglioso strumento sia per le persone che hanno limiti visivi, sia per persone avanti con gli anni che si affaticano davanti ad un libro. Eccezionale per bambini piccini che possono godere dei racconti anche come ninna nanna.

 

 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)