Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

20 Giu
Vota questo articolo
(2 Voti)

Intervista all'autore - Gianni Dalia

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova?

Emozioni? Non saprei proprio se si tratta di emozioni immergersi in una storia che nasce e cresce nella mente.... Ma si! È un emozione, quando la moglie chiama con tono minaccioso e io debbo lasciare immediatamente il lavoro per dedicarmi alle cose profane della vita....



2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro?

Il giardino... è reale... le formiche anche...



3. Riassuma in poche parole cosa ha significato per Lei scrivere quest’opera.

Sicuramente ha significato che ora le formiche possono vivere indisturbate nel mio giardino...



4. La scelta del titolo è stata semplice o ha combattuto con se stesso per deciderlo tra varie alternative?

Non c'è stata una scelta... Il nome di Girolyn mi è piaciuto perché una mia amica su Google+ ha scelto il nome Girolyn per il suo profilo camuffando così il suo nome Girolama...



5. In un’ipotetica isola deserta, quale libro vorrebbe con sé? O quale scrittore? Perché?

Vorrei con me un libro a pagine bianche che io possa riempire con i miei scritti per cui la domanda: "di quale scrittore.." trova la sua risposta insieme al perché...



6. E-book o cartaceo?

Da sempre ho preferito il cartaceo... per la semplice ragione che almeno fa bella figura nella biblioteca... Ma i tempi cambiano... ben venga dunque l'E-book



7. Quando e perché ha deciso di intraprendere la carriera di scrittore?

Ha ha ha.... scrittore... La mia beneamata formica insiste nel nominarmi "un misero scribacchino" Io la lascio nella sua convinzione perché mi servono le sue storie ma per risparmiarmi commenti pungenti non le ho detto che ho scritto già diversi libri in cui non parlo di lei... Libri di favole, racconti polizieschi, poesie e ... Trattati di fisica visto che sono laureato in materia...



8. Come nasce l’idea di questo libro? Ci racconterebbe un aneddoto legato alla scrittura di questo romanzo?

Dopo aver scritto la seguente poesia... si è subito presentata Girolyn protestando che sarei anche potuto andare altrove...



*Il primo incontro...*

Il giorno, il mese e l'anno io benedico

Pensando al nostro incontro sotto al fico

E a quei seni che incantato m'hanno

mi rendo conto che mi danno affanno...




Mi son piaciuti anche i tuoi occhioni belli

Le labbra tue e anche i tuoi capelli

Mi piacque il luogo dove ci incontrammo

E benedico il giorno, l'ora e pure l'anno...




Però ricordo ancora... e te lo dico

A te congiunto sotto quel bel fico

Ci sdraiammo... e questo fu un bel guaio

Lunghi distesi sopra un formicaio...




9. Cosa si prova a vedere il proprio lavoro prendere corpo e diventare un libro?

Soddisfazione... e la necessità di scrivere ancora... e ancora.



10. Chi è stata la prima persona che ha letto il suo libro?

Naturalmente Girolyn che insieme alla formica Kathy, la bibliotecaria del formicaio... ha dato il benestare per la pubblicazione del libro visto che, se lo avessero pubblicato loro, le dimensioni del libro sarebbero state troppo piccole per gli umani.



11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?

Che oggigiorno non abbiamo più frontiere, visto che lo usano persino le formiche perché così scaricano semplicemente i file dai siti internet e pagano usando la mia carta di credito che da tempo hanno rubato...

 

 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)