Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

13 Feb
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista all'autore - Leonardo Bin

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore?

Sono nato a Treviso e attualmente vivo e abito a Oderzo. Ho deciso di cominciare a scrivere il libro a dicembre, guardando la neve imbiancare tutto. Da lì mi è partito un flash della storia.



2. Nell’arco della giornata qual è il momento che dedica alla scrittura?

Dipende dallo studio e da impegni vari ma preferisco scrivere alla mattina, quando la mente è ancora fresca.



3. Il suo autore contemporaneo preferito?

In questo momento G.R.R Martin.



4. Perché è nata la sua opera?

Non c'è un motivo preciso. Ho sentito la necessità di scrivere, la storia doveva uscire.



5. Quanto ha influito nella sua formazione letteraria il contesto sociale nel quale vive o ha vissuto?

Molto. Tutto quello che ho scritto è stato preso dalla realtà e dalla quotidianità, attingendo anche dalla storia dell'umanità.



6. Scrivere è una evasione dalla realtà o un modo per raccontare la realtà?

Tutte e due le cose. Evado dal mio mondo, dalla solita routine, per raccontare la realtà con altre facce e sotto altre vesti, criticando anche il nostro vissuto.



7. Quanto di lei c’è in ciò che ha scritto?

Molto. È con le proprie idee che si va avanti.



8. C’è qualcuno che si è rilevato fondamentale per la stesura della sua opera?

Mia madre e il mio cane, ma la storia è lunga.



9. A chi ha fatto leggere per primo il romanzo?

A mia madre.



10. Secondo lei il futuro della scrittura è l’e-book?

Penso di sì, come d'altronde sarà il futuro della razza umana, anche se preferisco il buon vecchio libro di carta. La realtà virtuale e la tecnologia soppianteranno gli oggetti fisici che usavamo e usiamo tuttora. Perfino la nostra coscienza potrà, un giorno, essere "installata" all'interno di un pc.



11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?

Non lo conosco benissimo. È utilissima per i non vedenti, ma leggere, invece di ascoltare, trasmette altre emozioni, ti trasporta in mondi surreali.

 


Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)