Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

31 Gen
Vota questo articolo
(1 Vota)

Intervista all'autore - Antonino Uccella

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto?

Io sono nato a Bari e sono cresciuto nel paese di mia madre poco distante dal capoluogo, Toritto. Un paese semplice ma problematico dove ho potuto affrontare la dura realtà che affligge il nostro paese.



2. Che libro consiglierebbe di leggere ad un adolescente?

Negli ultimi anni, dopo lo scalpore creato dai fantasy e dai gialli come Harry Potter di J. K. Rowling e gli intramontabili racconti di Andrea Camilleri i giovani sono attratti da questo genere di libri tralasciando i principali classici della letteratura moderna, che a malavoglia affrontano a scuola.




3. Cosa pensa della progressiva perdita del libro cartaceo a favore dell’ eBook?

A mio parere l'e-book è stato un ottimo passo in avanti circa la lettura ma credo che sia meglio leggere un cartaceo, accarezzare e saper apprezzare le pagine dorate di un buon libro.



4. La scrittura è un colpo di fulmine o un amore ponderato?

Lo scrivere e il saper raccontare suscita alla gente interesse ma chi svolge questo compito deve farlo per vocazione come una sorta di lampo che si abbatte su di noi all'improvviso.



5. Cosa l’ha spinta a scrivere questo libro?

Questo libro mi ha suscitato diverse emozioni tra le quali interesse, fascino, curiosità ma soprattutto il divulgare dei valori. Ebbene il divulgare e far comprendere alla gente dei valori, degli insegnamenti che a volte dimentichiamo mi ha portato a scriverlo.



6. Quale messaggio vuole inviare al lettore?

Il messaggio è molto semplice ed è molto convincente. Si ispira a quello che era il sogno americano, ovvero ogni emigrante che attraversava l'oceano per trovare fortuna e successo, nel mio libro è la possibilità che ha il personaggio in questione di coprirsi di gloria e diventare nobile, ciò che all'epoca per la classe sociale medio-bassa era estremamente difficile.



7. La scrittura era un sogno nel cassetto già da piccolo o ne ha preso coscienza pian piano nel corso della sua vita?

Leggendo e ispirandomi a coloro che sono stati i padri della letteratura moderna, la scrittura ha avuto un importanza fondamentale con il passare degli anni e per me è e rimarrà di rilevante importanza.



8. C’è un episodio legato alla nascita o alla scrittura del libro che ricorda con piacere?

Sinceramente non c'è ma devo dire che leggendo e guardando molti film sul Medioevo ho potuto vivere questa fantastica esperienza.



9. Ha mai pensato, durante la stesura del libro, di non portarlo a termine?

L'incubo di uno scrittore è il non avere idee vale a dire mancanza di creatività o non finire ciò che è stato iniziato. Personalmente non ho mai avuto questa paura, scrivere questo libro è stato un insopprimibile bisogno e non mi ha creato problemi.



10. Il suo autore del passato preferito?

Ce ne sono tanti ma se devo sceglierne uno in particolare scelgo Victor Hugo, poiché è a mio parere uno dei pochi autori del passato a descrivere la condizione politica e sociale del proprio paese attraverso storie toccanti e sconvolgenti.



11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?

L'audiolibro come l'eBook rappresenta il progredire della società odierna nel campo della tecnologia e posso affermare che è un ottimo strumento da consigliare per esempio, a favore delle scuole per il veloce apprendimento di certe informazioni. Ma se dovessi fare una scelta tra eBook, audiolibro e formato cartaceo sceglierei ad occhi chiusi il formato cartaceo come detto in precedenza.

 

 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)