Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

13 Set
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista all'autore - Mino Guerilli

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore?

Sono nato a La Spezia, città nella quale ho vissuto fino a al compimento dei 27 anni. Coniugato con Luciana, ho una figlia, e per lavoro, mi sono trasferito prima a Torino poi a Bologna, città nella quale vivo tutt'ora. Non è esistito un momento in cui ho deciso di diventare scrittore ma la passione, se così si può dire, di scrivere, è giunta piano piano volendo mettere su carta memorie di fatti accadutomi nei vari periodi di vita.




2. Nell’arco della giornata qual è il momento che dedica alla scrittura?

Mi capita di prendere degli appunti, li trascrivo ed in seguito se ne vale la pena, li inserisco in brevi racconti quasi sempre legati alla memoria.



3. Il suo autore contemporaneo preferito?

Mi piace leggere Gianpaolo Pansa, ma non ho un autore preferito. Leggo libri di astronomia e di fisica di vari autori.



4. Perché è nata la sua opera?

Nel voler stampare quanto nella mia memoria c’è ancora di chiaro e convinto con un pizzico di presunzione che quanto da me raccontato, in forma in parte autoironica, possa piacere al lettore.



5. Quanto ha influito nella sua formazione letteraria il contesto sociale nel quale vive o ha vissuto?

Nei miei racconti il contesto sociale è il brodo di coltura, è la gelatina a volte dolce a volte amara.



6. Scrivere è una evasione dalla realtà o un modo per raccontare la realtà?

Per quanto mi riguarda è un modo di raccontare la realtà anche se spesso questa è stata da me condita con un po' di fantasia.



7. Quanto di lei c’è in ciò che ha scritto?

Quasi tutti gli episodi raccolgono momenti di vita vissuta da me , spesso in prima persona e a volte come testimone .



8. C’è qualcuno che si è rilevato fondamentale per la stesura della sua opera?

Sì, tutte le persone che direttamente o indirettamente sono citate nei racconti. Senza la memoria dei fatti accaduti e delle persone a loro legate, non avrei avuto nulla da scrivere.



9. A chi ha fatto leggere per primo il romanzo?

A mia moglie Luciana, a mia figlia, a mio genero e ad alcuni amici ai quali ho fatto leggere separatamente alcuni racconti.



10. Secondo lei il futuro della scrittura è l’e-book?

Questo non sono in grado di confermarlo o meno, ma posso però dire che il piacere di sfogliare un libro, se necessario sottolineare una frase, portarselo in valigia, leggerlo e rileggerlo, per ora e per me ha il sopravvento su altre forme di lettura. Ma, appassionato di letteratura scientifica quale sono, non posso negare che, così come nell'editoria dei quotidiani, il futuro avanza a grandi passi e il libro elettronico è una frontiera già inglobata nell'informazione generale.



11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?

Ignorante in materia, non ho mai avuto occasione di ascoltare (!) un audiolibro. Mi riservo di rispondere appena possibile.

 

 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


Articoli correlati (da tag)

Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)