Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

11 Ago
Vota questo articolo
(18 Voti)

Intervista all'autore - Angela Anna Tozzi

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova?

Scrivere per me è una terapia rilassante. Mi sento in piena regola con me stessa e pronta a rivelare il mio stato d'animo.



2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro?

La mia vita è sempre presente quando scrivo. In quest'opera è maggiormente presente perché l'intento è stato quello di offrire qualcosa di bello, di vita vissuta alle coppie di sposi, attingendo proprio da altre coppie le esperienze di vita. Le coppie di vergini e di santi sono lì a testimoniare che tutte le vocazioni sono presenti nella Chiesa, e tutti indistintamente siamo chiamati ad essere santi, vivendo bene nel nostro stato di vita.



3. Riassuma in poche parole cosa ha significato per Lei scrivere quest’opera.

Ha significato di vivere in maniera nuova prendendo proprio l'esempio da queste coppie.



4. La scelta del titolo è stata semplice o ha combattuto con se stesso per deciderlo tra varie alternative?

La scelta del titolo in un primo momento è stata un po' imbarazzante. L'opera l'avevo iniziata a scrivere nel 2006, poi per mancanza di tempo, in quanto ero occupata a tempo pieno nell'insegnamento universitario, l'avevo messa a dormire. Dopo 10 anni l'ho ripresa, ho rimescolato ogni cosa, ho dato un taglio diverso, e il titolo doveva necessariamente cambiare.



5. In un’ipotetica isola deserta, quale libro vorrebbe con sé? O quale scrittore? Perché?

Il libro scritto da Papa Francesco: "Amoris Laetitia", perché è un libro adattissimo per le coppie. Voglio prenderlo nuovamente in mano e approfondirlo in tutte le direzioni.



6. E-book o cartaceo?

Il cartaceo è sempre molto importante, in quanto posso sottolineare, riflettere maggiormente e approfondire. L'e-book è moderno è più economico e anche più rapido. Personalmente non annullerei mai il cartaceo dalle nostre biblioteche.



7. Quando e perché ha deciso di intraprendere la carriera di scrittore?

Ho sempre amato la scrittura. Ricordo nelle prime classi elementari scrivevo poesie e poi le stracciavo. E per anni ho fatto questo. Sono sempre stata un'appassionata della lettura e scrittura. L'insegnamento ad alto livello poi mi ha portata a studiare in continuazione e a scrivere. I professori delle Università Pontificie devono pubblicare. Non è un optional, ma un obbligo. Da dieci anni pubblico anche poesie.



8. Come nasce l’idea di questo libro? Ci racconterebbe un aneddoto legato alla scrittura di questo romanzo?

L'idea nasce da quando ho cominciato a scrivere e riflettere su alcuni santi che hanno vissuto in maniera davvero ideale il loro matrimonio e da allora ho voluto mettere insieme coppie di santi e vergini per offrire un ventaglio di vocazioni presenti nella Chiesa. L'idea fondamentale è stata quella di dire: "Tutti siamo chiamati alla santità".



9. Cosa si prova a vedere il proprio lavoro prendere corpo e diventare un libro?

È un'emozione grande, la posso paragonare alla nascita di una nuova creatura.



10. Chi è stata la prima persona che ha letto il suo libro?

La prima persona è stato un mio carissimo amico professore di filosofia e teologia dell'Università Antonianum di Roma: Fr Marco Guida.



11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?

Importante dal mio punto di vista. La tecnologia se, usata bene, è molto importante.

 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)