Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

31 Ago
Vota questo articolo
(3 Voti)

Intervista all'autore - Fabiola Buratto

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova?

Scrivere è svuotare i propri sentimenti senza nessun ostacolo esterno. Esisti solo tu e i tuoi pensieri. Nessuno entra in quel confine che hai delineato. Emozioni nuove si rinnovano al passaggio di ogni pensiero o immagine o profumo.




2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro?

Realtà o immaginazione a volte sono tutt'uno, è l'immedesimarsi dove a volte si presenta qualche evento che si forma la realtà. Immaginare situazioni e sentirle proprie spesso è realtà. Tutto è reale dall'infanzia ad oggi in questo mio libro, un bagaglio portato fino ad ora con umiltà ed emozione nelle cose semplici.



3. Riassuma in poche parole cosa ha significato per Lei scrivere quest’opera.

Spesso è l'essere rimasta sconfinata nel passato. Voltandomi indietro vedo lo scorrere di tutti i giorni che incalzano impetuosi ,non ti lasciano tregua.



4. La scelta del titolo è stata semplice o ha combattuto con se stesso per deciderlo tra varie alternative?

Il titolo iniziale è stato semplicemente spontaneo, questo attuale è stato istintivo pensando alle mie situazioni vissute ed aver potuto esternarle sotto questa forma, mi ha sollevato l'animo.



5. In un’ipotetica isola deserta, quale libro vorrebbe con sé? O quale scrittore? Perché?

Non amo molto i libri impegnativi ,preferisco le situazioni leggere e vere. Una scrittrice che mi ha colpito è Marie de Hennezel, con il libro "La morte amica". Perché da emozioni vere, riesci ad immedesimarti negli eventi e ti coinvolge mentre leggi, parola per parola.



6. E-book o cartaceo?

Per me cartaceo, perché scrivere sui fogli o leggere le pagine ti crea un'atmosfera che vivi all'istante, e puoi abbandonare i tuoi pensieri per riprenderli in qualsiasi momento.



7. Quando e perché ha deciso di intraprendere la carriera di scrittore?

Non sono una vera scrittrice, ma fin da ragazzina, volavo con la poesia in qualsiasi cosa pensassi. I temi a scuola diventavano poemi di tante pagine e pagine. Mi rifugiavo in questa alternativa per esprimere i pensieri che affollavano la mia mente.



8. Come nasce l’idea di questo libro? Ci racconterebbe un aneddoto legato alla scrittura di questo romanzo?

Anche se non è un romanzo di un certo spessore, questo piccolo libro ha iniziato a prendere forma qualche tempo fa, in un quaderno che conservo come bozza. Momenti particolari hanno iniziato a prendere forma proprio con penna e carta. Tutti gli eventi scritti hanno un loro significato importante esposti in chiave segreta. Tutto è correlato, dalla mia infanzia ad oggi, non saprei sceglierne uno, sono tutti scritti con la stessa emozione.



9. Cosa si prova a vedere il proprio lavoro prendere corpo e diventare un libro?

Una soddisfazione enorme e una grande rivincita, perché a volte si incontra chi dubita della tua personalità, la deride e la rende buffa e stupida. Io sono sempre stata una persona semplice che si esprime nelle sue qualità molto meglio scrivendo che a parole. Nei miei scritti c'è la mia persona in primo piano, le mie emozioni e stati d'animo raccolti con il passare degli anni.



10. Chi è stata la prima persona che ha letto il suo libro?

Mio marito e i miei figli.



11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?

Un passo avanti è sempre d'obbligo anche sul genere letterario, poi ci sono sempre le alternative per chi non piace tutto questo, della carta e penna!  


 


1 COMMENTO

  • Link al commento Fabiola Buratto inviato da Fabiola Buratto

    Emozionante vedersi in prima linea!A volte i sogni si avverano anche con cose semplici!

    Martedì, 29 Settembre 2015 19:31

Lasciaun commento

 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)