Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

18 Giu
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista all'autore - Enzo Casagni

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore?

Sono nato a Roma, una città che si è rivelata, subito, troppo grande per me; presto mi sono smarrito in una crescita piena di problemi esistenziali a cui non sapevo dare risposte. L'incontro con Cristina, mia futura sposa, ha donato alla mia vita la luce che occorreva per diradare le nebbie della mia esistenza. La mia solitudine è stata colmata dal suo amore, amore che io ho sempre cercato! Sono uno scrittore nato dal dolore e dall'amore. Il “volo” di Cristina in Paradiso ed il mio amore per lei sono i binari su cui è nato il primo libro: “Cristina...Enzo Storia di un amore”.



2. Nell’arco della giornata qual è il momento che dedica alla scrittura?

Non esiste un momento particolare da dedicare alla scrittura. La mia vita, ormai, è incentrata nell'esprimere, attraverso la stessa scrittura, avvenimenti ed emozioni. Quindi ogni momento, nell'arco della giornata, è buono. A volte anche la notte. Tutto ciò che mi circonda è per me stimolo alla scrittura: il sorgere del sole, un tramonto, il canto di un fringuello, la luna che gioconda splende in una sera d'estate, le luci domestiche che brillano nella notte, il sonno che acquieta l'affanno del giorno, il ricordo struggente del mio amore per Cristina...



3. Il suo autore contemporaneo preferito?

Non ho autori contemporanei nella mia libreria. Ho frequentato a Roma, negli anni '60, il liceo classico e quindi la mia formazione ha origini classiche. Amavo e amo tuttora la letteratura italiana studiata in quegli anni giovanili: Petrarca, Dante, Leopardi, D'Annunzio, hanno avuto una notevole influenza sulla mia formazione umana, come la letteratura greca e latina. Da molti anni leggo la Sacra Scrittura, che ha formato me dal punto di vista spirituale. “Non di solo pane vive l'uomo ma di ogni parola che esce dalla bocca di Dio” afferma Gesù, mio unico Maestro!



4. Perché è nata la sua opera?

La mia opera è nata dal “volo” di Cristina in Paradiso il 17 gennaio del 2014. La nostra storia d'amore non poteva rimanere sepolta sotto il mio dolore per lo “strappo” subito dalla mia carne. L'amore vive oltre la morte: è questo il mio messaggio da “urlare” al mondo. Con Cristina abbiamo vissuto momenti felici ed avvenimenti che hanno sconvolto la nostra vita, senza per questo perdere quella “scintilla” che inizialmente ci aveva unito. E, sempre “insieme” siamo riusciti, serenamente, a superare ogni ostacolo.



5. Quanto ha influito nella sua formazione letteraria il contesto sociale nel quale vive o ha vissuto?

La mia formazione letteraria credo sia stata influenzata dai miei studi classici dell'età giovanile. La mia sensibilità si è affinata attraverso autori come Dante e il “Dolce stilnovo”; come Leopardi e le sue poesie; come D'Annunzio e la sua “Pioggia nel pineto”, oltre all'influenza di poeti latini e greci, vedi Catullo, Saffo... Negli ultimi anni la spiritualità ha ulteriormente arricchito la mia personalità, influenzando così anche la mia scrittura.



6. Scrivere è una evasione dalla realtà o un modo per raccontare la realtà?

Scrivere per me, ora, è una esigenza vitale. E' raccontare la mia vita, le mie emozioni, il mondo che mi circonda con le sue bellezze naturali, con il suo “respiro” di ogni giorno, con i suoi affanni, con le sue gioie e i suoi dolori.



7. Quanto di lei c’è in ciò che ha scritto?

Nei miei scritti c'è tutta la mia vita! Nel primo libro “Cristina...Enzo Storia di un amore”, c'è il mio amore per Cristina, un amore che neanche la malattia e la morte sono riusciti a fermare e che, ora, vive oltre il tempo e lo spazio. Nel secondo libro “Enzo...l'incontro con Gesù”, c'è la mia divina avventura con Gesù, che mi ha condotto sin dal seno di mia madre e tuttora mi conduce con la sua grazia. C'è un terzo libro in preparazione “Scintille d'amore...” che concluderà la mia “trilogia” autobiografica.



8. C’è qualcuno che si è rilevato fondamentale per la stesura della sua opera?

Sì, Cristina! Il nostro amore è stata la spinta che ha fatto di me uno scrittore. Non avrei mai immaginato quello che, in questi ultimi mesi, mi sta accadendo. Io scrittore, come è possibile? Io, che, fino a poco tempo fa, mi chiedevo: “cosa farò da grande?” Fondamentale è stato anche Vito Pacelli che ha creduto in me, scrittore dell'ultima ora, offrendomi l'occasione di pubblicare le mie emozioni.



9. A chi ha fatto leggere per primo il romanzo?

La persona che per prima ha letto i miei libri è stata Alba di Spirito, che ha partecipato a tanta parte della mia vita e quella di Cristina. La sua luce, come guida spirituale, ha sublimato la nostra storia d'amore. E tuttora la sua luce guida i miei passi nel Compagni di Gesù Crocifisso.



10. Secondo lei il futuro della scrittura è l’e-book?

Noi saprei con precisione rispondere a questa domanda, dato che non conosco l'e-book. Per me il cartaceo è un'altra cosa: è il libro! E, il libro ha un suo fascino tutto particolare!



11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?

La lettura, secondo me, è legata all'acquisto di un libro di carta. Certo la nuova frontiera dell'audiolibro può facilitare, attraverso i vari strumenti elettronici, la lettura tanto importante per la nostra formazione di base. Tuttavia, forse per la mia educazione scolastica, sono alquanto perplesso. Mi ricordo ragazzo seduto sopra una poltrona a leggere l' “Isola misteriosa” di Giulio Verne!

 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Giovedì, 18 Giugno 2015 | di @BookSprint Edizioni

1 COMMENTO

  • Link al commento Maria de Floris inviato da Maria de Floris

    Complimenti,bello il tuo libro mi commuove hai espresso in modo semplice e concreta la tua storia d amore dove abbraccia tutti i lati di una vita quotidiana e il vostro stare sempre insieme è riuscito in un tutto perché di mezzo c'è L amore assoluto "Dio "
    Grazie Enzo di Gesù

    Giovedì, 25 Giugno 2015 15:34

Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)