Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

26 Set
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ecco i popoli più razzisti

Il potere e la voglia di una giovane donna di cambiare il mondo. Una piccola fanciulla con un grande sogno: il Kosovo indipendente e la pace con la Serbia. Tutto questo è "Ecco i popoli più razzisti" (220 pagine), il nuovo romanzo di Samson Pjetraj. Il volume, edito dalla BookSprint Edizioni di Vito Pacelli, ci fa tornare indietro di un decennio, nel cuore dei Balcani, là dove musulmani, cristiani e ortodossi hanno combattuto aspramente e hanno subito soprusi e violenze di ogni genere per vedersi finalmente riconoscere il diritto di ogni nazione all'autodeterminazione.
 
La trama. Siamo nel 2005, in Kosovo. Sofia Pietro è solo una giovane donna, con un grande sogno: portare la pace nella sua terra. Laureata brillantemente, è ormai agli onori della cronaca per la sua intelligenza e bravura, tanto che il capo di uno dei partiti politici più famosi la contatta per chiederle di far parte del suo gruppo alle prossime elezioni. Inizialmente titubante, la piccola Sofia, grazie anche all'aiuto del suo padre spirituale e di quello naturale, trova la forza e la volontà di entrare in politica contro le maldicenze e i pregiudizi di tutti, per realizzare il suo obiettivo: l'indipendenza del Kosovo.
 
Dovrà superare la resistenza anche dei suoi colleghi per il suo sesso, quella delle mafie, delle band criminali e della corruzione di una parte dei giornalisti, che ad ogni modo cercheranno di ostacolare il suo progetto, e tutti i preconcetti di un popolo oppresso per troppi anni e forse non ancora pronto alla democratizzazione vera. Ma la sua forza, la sua volontà non si fermeranno nemmeno davanti ad un sequestro e così la piccola, grande, Sofia, diventerà un simbolo della sua nazione.
 
Nato in Kosovo nel 1986, Samson Pjetraj è un giornalista famoso e affermato nel suo paese. Scrive infatti da anni per i più famosi giornali kosovari (Express, Bota Sot, Zeri, Koha Ditore e Panorama tra gli altri) e per varie riviste. "Ecco i popoli più razzisti" è il suo secondo libro. In precedenza ha infatti pubblicato "Perché un sogno proibito?". La sua penna è caratterizzata da una scrittura dinamica, dirompente, una struttura narrativa impetuosa e d'impatto che, talvolta anche in maniera brusca e cruda, arriva diritta al sodo, raggiungendo lo scopo di raccontare e informare.

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


1 COMMENTO

  • Link al commento Luigia celano inviato da Luigia celano

    Da questo stralcio del testo non mi è possibile dare un commento significativo: l'autodeterminazione delle nazioni la condivido in pieno. Buon lavoro.

    Mercoledì, 26 Settembre 2018 21:01

Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)