Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

17 Nov
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista all'autore - Dora Sorrentino -

Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova?
Quando scrivo porto me stessa, la vera essenza tra le righe del testo. Cerco di essere più autentica possibile. Mi sento libera, senza costrizioni. Gioco con la me più emotiva, creativa e forse bambina.
 
Quanto della sua vita reale è presente in questo libro?
Il libro parla della mia esperienza di maternità e cambiamento. Oggi sono madre, contenta di poter condividere dei momenti felici e critici di vita. Racconto di cose semplici, immergendomi nel passato e nel presente attuale. Credo fermamente in quanto psicologa nella possibilità di cura o cambiamento grazie alle nostre relazioni. Viviamo nelle nostre relazioni, a partire da quella primaria con la madre o genitori, fino a quelle con il vicinato. Nel libro c’è la mia realtà come punto di vista e di osservazione, ma non vuole essere limitante, anzi, vuole aprire alla riflessione chi lo legge, magari rispecchiandosi in certi eventi o sentimenti.
 
Riassuma in poche parole cosa ha significato per Lei scrivere quest’opera.
Scrivere è stato sostenere una battaglia. Volevo dare un messaggio. Mi ha permesso di crescere, mettermi in gioco, credere in me.
 
La scelta del titolo è stata semplice o ha combattuto con sé stessa per deciderlo tra varie alternative?
Prima di iniziare a scrivere qualsiasi pagina o contenuto avevo già in mente il titolo. Ho iniziato proprio come quest’ultimo. Da lì mi sono ispirata.
 
In un’ipotetica isola deserta, quale libro vorrebbe con sé? O quale scrittore? Perché?
Adoro la scrittura di alcuni contemporanei che invitano a meditare, come Gianluca Gotto. O specificamente leggo tutto ciò che ha a che fare con l’approccio terapeutico sistemico relazionale, a partire dai padri fondatori agli attuali. Quindi da Murray Bowen a Valeria Ugazio. Sarebbero dei pilastri importanti per la mente che su un’ipotetica isola deserta mi permetterebbero di trovare risposte.
 
Ebook o cartaceo?
Entrambi. Anche se il profumo e le vibrazioni tattili che un libro cartaceo riesce a darti non potrà mai farlo un ebook.
 
Quando e perché ha deciso di intraprendere la carriera di scrittrice?
Non sono una scrittrice. Non mi piace identificarmi in tal senso. Preferisco sentirmi sinceramente aperta e propensa alla scrittura, perché ci sono stati dei momenti che ne avevo proprio bisogno. Quando lo facevo? Spesso di notte, aspettando le prime ore del mattino. L’alba era una mia fedele amica.
 
Come nasce l’idea di questo libro? Ci racconterebbe un aneddoto legato alla scrittura di questo romanzo?
Con mio marito scherzavo spesso sulla mia propensione al chiacchierare, confrontarmi, parlare sinceramente. Lui mi invitava a fissare su carta dei pensieri. Perché non farli diventare un libro?
 
Cosa si prova a vedere il proprio lavoro prendere corpo e diventare un libro?
Estrema soddisfazione. Pura gioia.
 
Chi è stata la prima persona che ha letto il suo libro?
Mio marito. La prima e l’unica.
 
Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?
Utile. Però credo che non riuscirei ancora ad usarla, magari tra qualche anno.

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Venerdì, 17 Novembre 2023 | di @BookSprint Edizioni

Lasciaun commento

 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2023 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)