Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

02 Feb
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista all'autore - Daniela Ricchiuti -

Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittrice?
Io sono della provincia di Bari, felicissima di essere cittadina mediterranea.
Non posso dire che ci sia stato qualcosa di speciale che mi abbia portato a scrivere…solo ho iniziato. Mi aiuta a liberare la mente e alterno il mio grande hobby, la lettura, alla scrittura. Mi gratifica e mi sento felice, bene, quando scrivo esisto solo io e i miei personaggi. Mi fa brune come un giorno di sole dopo una tempesta!
 
Nell’arco della giornata qual è il momento che dedica alla scrittura?
Sicuramente nel pomeriggio. Essendo casalinga mi sono ritagliata il mio tempo più favorevole. Anche se mi è capitato di scrivere a tutte le ore del giorno e anche fino a notte a volte. Quando la vena artistica e carica e l’ispirazione anche…viene tutto da sé….
 
Il suo autore contemporaneo preferito?
Adoro i romanzi rosa e spazio ma da un genere alla altro.
Vi Keeland
Anna Premoli
Felicità Kingsley
Angela White….
Solo per citarne alcuni
 
Perché è nata la sua opera?
Per impulso. E partito tutto con naturalezza…io sono del parere che scrivere ti porti ad esorcizzare gli eventi, anche la realtà. Un evadere totalmente per rifugiarsi in un mondo nuovo…con le proprie regole dove nessuno può replicare o giudicare!
 
Quanto ha influito nella sua formazione letteraria il contesto sociale nel quale vive o ha vissuto?
Molto. Purtroppo non c'è una buona cultura della scrittura. Per molto è una cosa futile e inutile, basta vedere le librerie sempre abbastanza vuote…però io sono del parere che bisogna distinguersi dalla massa e quindi andare anche controcorrente se necessario. Entrambe
 
Scrivere è una evasione dalla realtà o un modo per raccontare la realtà?
Entrambe le cose in effetti. Diventa una necessità per lo scrittore, soprattutto se i suoi scritti sono opere di fantasia.
 
Quanto di lei c’è in ciò che ha scritto?
Molto. C'è sempre qualcosa da cui si attinge. Nel bene o nel male. Anche i pensieri sono più liberi e privi di giudizio in questa epoca dove dire che siamo liberi è una crudele bugia.
 
C’è qualcuno che si è rivelato fondamentale per la stesura della sua opera?
No. Forse il corso degli eventi ha sicuramente contributo alla stesura ma…o magari si è attinto a fatti altrui ma…assolutamente ho lavorato semplicemente su me stessa con me stessa.
 
A chi ha fatto leggere per primo il romanzo?
Ad un’esperta del settore. E dopo il suo responso buono…ho continuato a crederci più di prima.
 
Secondo lei il futuro della scrittura è l’ebook?
Per quanto io sia moderna, su alcune cose sono molto all'antica. Io credo che tenere tra le mani un libro e annusarne il profumo…e molto più emozionante che leggerlo su un display.
Girare per gli scaffali di una grande libreria e più affascinante che cliccare comprando on-line.
Io spero che si torni al cartaceo…però ad ognuno la sua scelta.
 
Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?
Non l’ho ancora sperimentata. Di sicuro può essere un aiuto per chi non può o non sa "leggere". Ma io credo che sia soggettivo il modo di leggere un libro. Lo si può fare con calma, con enfasi, con gioia, con noia anche. L’interpretazione e l’espressione stessa cambia da molti punti di vista e quindi anche l’acquisizione della lettura.

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


Lasciaun commento

 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2023 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)