Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

15 Set
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista all'autore - Antonietta Valenza -

Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittrice?
Sono nata a Pantelleria, una terra che mi ha sempre ispirata per i suoi paesaggi e già adolescente, ho iniziato a scrivere poesie.
La vita mi ha fatto conoscere l'altrove, ma sempre il mio desiderio è stato quello di ritornare nel luogo delle mie origini per ritrovare me stessa e la mia identità in un luogo dove la comunità ti riconosce per quello che realmente sei.
 
Nell’arco della giornata qual è il momento che dedica alla scrittura?
Mi piace alzarmi al mattino presto e andare a camminare. Il paesaggio che mi circonda e la vista di orizzonti sterminati, conferisce al mio animo sensazioni di libertà. Spesso mi sembra di volare e la mia fantasia si accende. Spesso al ritorno scrivo e il mio pensiero corre a quanto di più caro è in me.
 
Il suo autore contemporaneo preferito?
Continua a leggere Herman Hesse, ma spesso mi accosto alla narrativa moderna e ai testi della Mazzantini
 
Perché è nata la sua opera?
La mia opera nasce dal voler tramandare un passato che diventa presente nella misura in cui siamo capaci di capire quanto ci circonda. La grande bellezza creata dai nostri avi rappresenta un bisogno concreto che in futuro le giovani generazioni, possano capire il valore del vivere e conservare il patrimonio umano che ci appartiene.
 
Quanto ha influito nella sua formazione letteraria il contesto sociale nel quale vive o ha vissuto?
Moltissimo perché sono cresciuta in una famiglia che mi ha educata ai veri valori della vita, quali un profondo senso civico, il rispetto e l'amicizia, l'appartenere ad una comunità che viveva di relazioni basate sulla fiducia e sul rispetto reciproco.
 
Scrivere è una evasione dalla realtà o un modo per raccontare la realtà?
Quando sublimo il reale e scandaglio la mia interiorità, scrivo poesie e allora è come se andassi in un mondo surreale, fatto di sogni e di evasioni. Spesso però scrivo sulla realtà che mi appartiene e cerco sempre di scoprire e riscoprire con la dovuta ricerca storica.
 
Quanto di lei c’è in ciò che ha scritto?
Rappresenta il mio mondo quello che da sempre ho vissuto e nel quale continuo ad espletare la mia vita anche professionale.
 
C’è qualcuno che si è rivelato fondamentale per la stesura della sua opera?
Solitamente ò voce ai miei pensieri e alle mie conoscenze quando scrivo, non chiedo a nessuno, convinta come sono che ciascuno di noi deve essere consapevole delle proprie scelte.
 
A chi ha fatto leggere per primo il romanzo?
A me stessa.
 
Secondo lei il futuro della scrittura è l’ebook?
Penso di sì, se ancora il futuro sarà dominato dalla tecnologia. Per me però un libro ha il suo fasino intramontabile e la lettura ragionata, influisce molto sulla nostra capacità espressiva e sulla carica delle emozioni: Un libro letto pagina dopo pagina nel silenzio è un caro amico da cui spesso non puoi prescindere per la calma che infonde nel tuo essere.
 
Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?
Sicuramente rappresenta oggi un andare oltre ciò che prima era solamente la lettura classica. Occorre stare al passo con i tempi, ma poi ognuno è libero di fare le proprie scelte.

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


Lasciaun commento

 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2023 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)