Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

17 Mag
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista all'autore - Martina Ferlino -

Parliamo un po’ di Lei, dove è nata e cresciuta?
Sono nata e cresciuta a San Severo
 
Che libro consiglierebbe di leggere ad un adolescente?
Il mio? A parte gli scherzi, non voglio risultare presuntuosa, a dir la verità,
non leggo molto, preferisco scrivere, ma se dovessi essere sincera, consiglierei la biografia di un personaggio a cui siano interessati, perché sicuramente lo troverebbero molto entusiasmante, almeno così faccio io.
 
Cosa pensa della progressiva perdita del libro cartaceo a favore dell’ eBook?
Io penso che entrambi siano molto importanti. Il libro cartaceo, perché è un classico intramontabile e sentire l'odore della carta è sempre un piacere. L'Ebook invece è più comodo sicuramente per le persone che viaggino tanto. La conclusione? Nella nostra società, entrambi sono fondamentali.
 
La scrittura è un colpo di fulmine o un amore ponderato?
Un amore ponderato
 
Cosa l’ha spinta a scrivere questo libro?
La voglia di creare una storia tutta mia, perché l'immaginazione non mi manca.
 
Quale messaggio vuole inviare al lettore?
Di non farsi sopraffare dalle paure, perché potrebbero essere il freno dei nostri sogni.
 
La scrittura era un sogno nel cassetto già da piccola o ne ha preso coscienza pian piano nel corso della sua vita?
Ne ho preso coscienza durante gli anni della scuola media.
 
C’è un episodio legato alla nascita o alla scrittura del libro che ricorda con piacere?
Sicuramente quando ho scritto il finale mi sono commossa, perché non credevo di avercela finalmente fatta.
 
Ha mai pensato, durante la stesura del libro, di non portarlo a termine?
Tante volte, perché come ogni scrittore agli albori che si rispetti, le paranoie hanno preso facilmente il sopravvento, ma poi dopo qualche minuto di riflessione mi passava, perché una cosa così bella non può essere rovinata.
 
Il suo autore del passato preferito?
La mia autrice preferita è Jane Austen.
 
Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?
Io penso che sia una cosa veramente utile. Non solo per le persone non vedenti, ma anche per chi semplicemente ami ascoltare e rilassarsi con una voce che legga qualche capitolo in serenità totale.

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


Lasciaun commento

 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)