Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

02 Set
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista all'autore - Francesco Cristauro

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto?
Sono nato a Milano e cresciuto a Milano. Ho comunque viaggiato molto sia per lavoro sia per diletto e turismo.
Ho vissuto per un certo periodo a Parigi e amo questa città dove il tempo non ha tempo e si ha la sensazione di poter godere della propria libertà 24 ore al giorno. Parigi offre attrazioni e coinvolgimenti di ogni tipo con emozioni uniche e indimenticabili. Se potessi scegliere una città dove vivere, sceglierei Parigi.
 
2. Che libro consiglierebbe di leggere ad un adolescente?
Un adolescente è un individuo in formazione. Ha bisogno di conoscere e scoprire. Un tempo i libri per adolescenti erano di avventure. Ora credo che gli adolescenti abbiano possibilità diverse ed anche di realizzare le proprie avventure. Sceglierei dei libri classici, scritti da autori di letteratura classica italiana e straniera, come ad esempio "I promessi sposi" di Alessandro Manzoni, oppure alcuni libri di Ernest Hemingway.
 
3. Cosa pensa della progressiva perdita del libro cartaceo a favore dell’ eBook?
Penso che la praticità e dinamicità della società moderna, porti a utilizzi sempre crescenti di surrogati o di strumenti comodi e sostitutivi. L'ebook rappresenta uno di questi strumenti. Esiste comunque la bellezza del libro cartaceo che consente di "sentire" ciò che leggi tra le mani con il fruscio e l'odore della carta stampata.
 
4. La scrittura è un colpo di fulmine o un amore ponderato?
La scrittura è sia un colpo di fulmine sia un amore ponderato. Non si possono avere colpi di fulmini per la scrittura se non si ama scrivere.
Spesso si hanno emozioni improvvise e nuove sensazioni che potrebbero essere trasposte in scritti o testi poetici. A me capita di avere colpi di fulmine per brani poetici o testi di canzoni.
 
5. Cosa l’ha spinta a scrivere questo libro?
"Cinquanta storie di coppie" è un testo che nasce sulla scia del precedente libro "Cinquanta storie di donne". In questo scritto ho voluto dare spazio al più alto sentimento umano che per me è l'amore tra un uomo e una donna. Molto spesso tale sentimento nasce improvviso, senza che i partner se ne rendano immediatamente conto e consente di crescere, di superare insieme difficoltà che soggettivamente possono apparire invalicabili. L'unione sentimentale consente una dinamicità ed una forza nuova, non del tutto conosciuta che si riscopre attraverso il dialogo, la comprensione l'empatia reciproca. La felicità di entrambi i partner sta nella libertà di essere un'unica scelta. La gelosia spesso distrugge tale unione, poiché si cade nell'errore di possedere o volutamente tenere globalmente per sé l'amore che il partner ci dona. Ho voluto in questo libro porre in rilievo questi ed altri concetti legati all'amore di coppia.
 
6. Quale messaggio vuole inviare al lettore?
Un messaggio di bellezza e dolcezza. Un massaggio d'amore poiché ritengo che c'è molto da fare in tale direzione. Le angherie, i soprusi, i conflitti e gli atti criminali sono condizioni direi quotidiane che si riscontrano in qualunque società dei nostri giorni. Distaccarsi da tali realtà per riscoprire i legami e la tenerezza dell'amore credo sia un messaggio da esaltare.
 
7. La scrittura era un sogno nel cassetto già da piccolo o ne ha preso coscienza pian piano nel corso della sua vita?
Mi è sempre piaciuto scrivere. Come autore ho realizzato diverse opere. E' certo che l'appetito vien mangiando e anche per la scrittura ci si prende gusto man mano che si cresce e si realizzano opere che vengono ritenute valide e piacevoli dal fruitore. Credo che in me il piacere di scrivere sia cresciuto nel tempo.
 
8. C’è un episodio legato alla nascita o alla scrittura del libro che ricorda con piacere?
Ci sono diversi episodi di vita che sono legati alla nascita di alcune storie contenute in questo libro che, in ogni modo (nella loro stesura) sono tutte frutto della fantasia. Ma è bello poter considerare che spesso si vivono esperienze o si osservano gioie d'amore che ti riempiono il cuore e a cui non si può rinunciare di costruire su di esse una storia vicina alla realtà.
 
9. Ha mai pensato, durante la stesura del libro, di non portarlo a termine?
No, non l'ho mai pensato poiché le storie d'amore sono infinite e credo che se non avessi scritto queste, ne avrei scritte altre sulla medesima tematica.
 
10. Il suo autore del passato preferito?
Sono diversi gli autori che prediligo: dalla letteratura classica a quella modera. Dagli autori italiani, francesi e russi del Romanticismo, così come amo la saggistica e la novellistica con tematiche psicologiche o che fanno comunque riflettere. Tra i vari autori di questo genere mi piace leggere Luigi Pirandello.
 
11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?
L'audiolibro avrà sempre maggiore spazio nelle scelte sia dei giovani sia degli anziani.
È una nuova concezione nell'opportunità di conoscere un testo e viverlo come una storia narrata.
I tempi disponibili per i giovani sono sempre limitati e l'opportunità di leggere un libro diventa difficile. Leggerlo ascoltandolo in cuffia e magari occupandosi contestualmente di altre cose diventa una soluzione ideale.
 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)