Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

30 Ago
Vota questo articolo
(1 Vota)

Intervista all'autore - Renato Rizzo

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto?
Nato ad Arborea (Or) nel 1954, quarto di sei figli.
Trasferito nel 1963 con tutta la famiglia a Montanaro (To) dove risiedo tuttora.
 
2. Che libro consiglierebbe di leggere ad un adolescente?
Il libro "Cuore", “La capanna dello zio Tom".
Per gli alti valori morali in essi inclusi.
 
3. Cosa pensa della progressiva perdita del libro cartaceo a favore dell’ eBook?
Il libro cartaceo, lo brami e lo ami, lo poggi sul tavolino, lo conservi gelosamente nella libreria, lo porti in viaggio con te.
L'ebook è freddo, incapace di far provare sentimenti.
 
4. La scrittura è un colpo di fulmine o un amore ponderato?
Per me è stato un colpo di fulmine, e un amore ponderato...
 
5. Cosa l’ha spinta a scrivere questo libro?
L'amore per ciò che ci circonda è il non saper cogliere ed amare le infinite cose che la vita ci regala in abbondanza.
 
6. Quale messaggio vuole inviare al lettore?
Un messaggio di speranza, amore, serenità, rispetto, per la natura, per la nostra terra, per il nostro cielo e soprattutto per l'uomo e la donna.
Là dove vi è rispetto, vi è speranza e amore, per un uomo migliore.
 
7. La scrittura era un sogno nel cassetto già da piccolo o ne ha preso coscienza pian piano nel corso della sua vita?
Da piccolo come ogni bambino, pensavo a giocare.
Andando a scuola scoprii i libri, mi perdevo in essi, la mia mente vagava nelle storie degli eroi. Poi piano piano, imparai e scoprii il mondo della natura. I prati verdi in fiore, gli alberi verdi ed i loro innumerevoli abitanti, api insetti, uccelli di ogni genere, il sole, le stelle, le stagioni, la nebbia, la neve, il ghiaccio. Imparai ad amarli e i cominciai a scrivere, racconti e poesie. La mia mente vagava ebbra di essi...
 
8. C’è un episodio legato alla nascita o alla scrittura del libro che ricorda con piacere?
No, nessun episodio particolare, anche se ho notato in alcuni miei testi,
Tristezza, inquietudine... Probabilmente dovuto a stati d'animo di quel momento particolare.
 
9. Ha mai pensato, durante la stesura del libro, di non portarlo a termine?
No, ho sempre creduto in ciò che scrivevo, e se una cosa piace a te che la scrivi, può piacere anche ad altre persone che ti leggono.
 
10. Il suo autore del passato preferito?
Per la scrittura e i racconti: Omero e la sua Iliade.
Dante Alighieri per l'insegnamento e la sua Divina Commedia
Per le poesie: Pascoli, Carducci, Gozzano.
 
11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?
Non saprei, è una cosa nuova, temo che sia come l’ebook.
Un conto è leggere te stesso e provare emozioni.
Un conto è sentire leggere e... lasciarti indifferente.
 
 
 
 
 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)