Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

06 Apr
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista all'autore - Eupremio Vestita

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova?
Scrivere per me è un momento di magia pura, "catartico": tutto quello che hai interiormente fluisce, come una sorgente che sgorga dalle viscere della terra per dissetarti, dopo essersi decantata e purificata. Quando scrivo vengo portato in un vortice di emozioni e riflessioni su storie di vera vita vissuta.
 
2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro?
Il romanzo nasce e cresce da un'esperienza autentica di premorte. Il protagonista del libro Natalibero racchiude dentro di sé le mie caratteristiche, le esperienze, oltre che i vissuti. Molto della mia vita reale emerge dal libro, attraverso esperienze di ricerca interiore.
 
3. Riassuma in poche parole cosa ha significato per Lei scrivere quest’opera.
Il romanzo che ho scritto, dal titolo "Abbracciandoti ho scoperto quale meraviglioso universo sei!", ha rappresentato l'esplosione dell'autentico significato del termine "vita". Rappresenta la mia evoluzione, nella convinzione che "non esiste un inizio e non esiste una fine"... Perché "la vita non termina", prosegue in forme diverse, passando oltre lo stato di materia per continuare il suo viaggio. Il libro è espressione non solo della mia vita, ma anche di coloro che l'hanno incrociata.
 
4. La scelta del titolo è stata semplice o ha combattuto con se stesso per deciderlo tra varie alternative?
Il titolo era già stampato dentro di me, come descrivo nel romanzo.
 
5. In un’ipotetica isola deserta, quale libro vorrebbe con sé? O quale scrittore? Perché?
Un libro con le pagine bianche, da scrivere.
 
6. Ebook o cartaceo?
Ritengo che siano entrambi importanti, perché vengono incontro alle esigenze di tutti.
 
7. Quando e perché ha deciso di intraprendere la carriera di scrittore?
Ho deciso di scrivere dopo l'esperienza di premorte, che cambia completamente la visione della vita. Ma in realtà non l'ho decisa, direi che è stata un'esigenza; scrivere per comunicare l'esperienza. Credo, comunque, che l'esigenza di scrivere sia stata da sempre dentro di me, ora è venuta semplicemente a galla.
 
8. Come nasce l’idea di questo libro? Ci racconterebbe un aneddoto legato alla scrittura di questo romanzo?
Questo libro è nato mentre oziavo, passeggiando immerso nella natura, dopo l'operazione al cuore avuta nel 2017; con gli auricolari ascoltavo della musica, e godevo di tutto quello che c'era intorno a me. Tornato a casa, ho sentito l'impulso di scrivere.
 
9. Cosa si prova a vedere il proprio lavoro prendere corpo e diventare un libro?
Ho provato sorpresa e incredulità per il potere che ha la parola scritta di rendere concreti il pensiero e le emozioni.
 
10. Chi è stata la prima persona che ha letto il suo libro?
La Donna che mi accompagna in questa vita dal 1979. La Donna che ho sposato.
 
11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?
Credo che possa essere una grande intuizione. con musiche adeguate e voce ritmata e adeguata a quello che si racconta, può arrivare nell'intimo delle persone, provocando emozioni come per i film. Questa tecnica si utilizza molto per le meditazioni guidate durante le relazioni di aiuto, in cui la persona viene portata per mano a risolvere eventuali problematiche; ed è quello che voglio fare in questo romanzo, guidare i lettori attraverso una serie di eventi catartici.
 
 
 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Martedì, 06 Aprile 2021 | di @BookSprint Edizioni

Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)