Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

20 Gen
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista all'autore - Luigi Paoloni

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova?
La scrittura è un po’ l'espressione dell'anima, quella parte di noi che spesso non riusciamo ad esprimere a parole, ma che nell'elaborazione del pensiero ci porta ad esprimerci, portando nero su bianco ciò che a parole non si esprimerebbe con la stesso magia e la stessa profondità
 
2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro?
In quest'opera c’è molto di me, della mia esperienza di vita. Molte frasi sono delle constatazioni di fatto di ciò che ho sperimentato e di ciò di cui ho preso coscienza nel mio percorso di vita fin qui....
Altre frasi, pensieri e riflessioni, le considero delle percezioni provenienti dell'etere, dal quale elaborando dei messaggi inviatemi, le ho elaborate x poi tradurle in concetti da condividere con chi leggerà quest'opera
Sono convinto che tutti noi siamo in continua connessione con l'universo, il quale ci invia continuamente segnali per farci capire se stiamo percorrendo bene il nostro percorso o viceversa. Ed è per questo che non credo al caso o alle fatalità delle cose che si avvicendano nella vita di ognuno di noi. Ma sono consapevole che ognuno abbia il proprio processo di evoluzione in questo pianeta, motivo per il quale siamo in questa dimensione spazio-temporale...
 
3. Riassuma in poche parole cosa ha significato per Lei scrivere quest’opera.
Per me scrivere, vuol dire innanzitutto manifestarsi.... come per un pittore è importante esprimersi attraverso le sue opere
 
4. La scelta del titolo è stata semplice o ha combattuto con se stesso per deciderlo tra varie alternative?
Non ho difficoltà a dire che sono un malato di mente. Perché in fondo lo siamo un po’ tutti.... e se ognuno invece di uniformarsi agli standard dettati dalla società e dal sistema imposto, si manifesterebbe seguendo il proprio istinto...
Penso che nel mondo invece di miliardi di pecore, ci sarebbero miliardi di individui, ognuno espressione della propria meravigliosa identità.
Io sono un MALATO di mente per questo e anche per il fatto che mi hanno etichettato come tale per via della cronicità della depressione che vivo quotidianamente
 
5. In un’ipotetica isola deserta, quale libro vorrebbe con sé? O quale scrittore? Perché?
Non sono un gran lettore di libri, ma preferisco cogliere degli aneddoti, delle frasi o dei concetti che mi permettono di continuare a viaggiare e quindi ad evolversi come individuo. Su un'isola deserta preferirei la compagnia di un monaco tibetano che con la propria filosofia di vita, mi porterebbe ad evolvere e a prendere coscienza del percorso di questa vita, nonché a vivere il presente, come quell'attimo in cui passato, presente e futuro si riflettono nella percezione dell'attimo in cui tutto accade
 
6. Ebook o cartaceo?
Il mondo si sta digitalizzato sempre di più... sarebbe banale da parte mia non considerare le potenzialità di tutto ciò. La versione digitale del libro, la ritengo comunque un'opportunità da tenere ben in considerazione, anche se il cartaceo ha comunque sempre la sua magia, che ti permette di sottolineare, magari con una penna o con un evidenziatore ciò che ritieni più importante per te.
Sono più a favore del cartaceo e della magia che genera nel suo profumo, nello sfogliare e poi tornare alla pagina precedente ecc. ecc. ma non disdegno affatto l'ebook in quanto più pratico da portare ovunque con il proprio cellulare o così via
 
7. Quando e perché ha deciso di intraprendere la carriera di scrittore?
Ho cominciato a scrivere pensieri e riflessioni da quando avevo circa 16 anni.
Poi col tempo la percezione di tanti concetti su cui riflettere mi hanno portato sempre più a puntualizzare, tanto da riempire quaderni interi... ed è così che è nata questa raccolta di frasi, pensieri ed aforismi
 
8. Come nasce l’idea di questo libro? Ci racconterebbe un aneddoto legato alla scrittura di questo romanzo?
Chi mi conosce meglio o per lo meno molto intimamente sa che soffro da sempre di depressione e ciò mi ha portato a confermarlo anche a me stesso che in fondo sono un MALATO di mente. Da ciò questo libro
 
9. Cosa si prova a vedere il proprio lavoro prendere corpo e diventare un libro?
È come veder materializzarsi ciò che in fondo volevi condividere col mondo....
Poi saranno le persone che lo leggeranno a farmi prendere consapevolezza che ciò che ho scritto possa avere approvazione o meno. Ma ciò è relativo rispetto alla soddisfazione di veder pubblicata la propria opera o pensieri che si voglia...
 
10. Chi è stata la prima persona che ha letto il suo libro?
Circa 10 anni fa hanno pubblicato alcune delle frasi scritte fino ad allora, su delle bustine di zucchero e hanno avuto un discreto successo...
Finora solo mio figlio sa del libro, perché non ritengo opportuno farlo leggere ad altri prima che abbia un riscontro di pubblico.
 
11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?
È sicuramente uno strumento molto valido da prendere in considerazione.
 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)