Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

08 Gen
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista all'autore - Ettore D'Onofrio

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova?
Scrivere è rivedere il passato e in parte riviverlo con altri occhi, con maturità o forse col senno di poi.
 
2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro?
Direi che è solo realtà personale, sono emozioni sopite nel tempo che non riuscivo e far emergere perchè mi mancava la motivazione, la scintilla per innescare la fiammella.
 
3. Riassuma in poche parole cosa ha significato per Lei scrivere quest’opera.
Ripercorrere a ritroso strade che hanno segnato il mio cammino, e sono tante.
 
4. La scelta del titolo è stata semplice o ha combattuto con se stesso per deciderlo tra varie alternative?
Abbastanza semplice, volevo rivivere un "passato" con occhi di oggi.
 
5. In un’ipotetica isola deserta, quale libro vorrebbe con sé? O quale scrittore? Perché?
Dopo Dante, Petrarca e Boccaccio mi sono perso in Leopardi, e credo che la sofferenza sia una maestra molto severa ma anche benevole, porta alla luce ciò che nascondi gelosamente nel tuo animo.
 
6. Ebook o cartaceo?
Credo che ormai vista la situazione mondiale, resterà solo Ebook.
 
7. Quando e perché ha deciso di intraprendere la carriera di scrittore?
Non frequento molto i social, eccetto Facebook. Un amico d'infanzia che avevo perso di vista, mi ha invitato ad iscrivermi e d'allora ho riallacciato molti contatti di parenti, compagni di scuola e quant0altro inerente al mio "Paese" d'origine e così quasi per caso ho ritrovato quei sapori sopiti, quelle sensazioni emotive che avevo relegato in fondo al mio cuore. Incontri virtuali, argomenti trattati o semplici ricordi hanno finalmente trovato forza per affiorare e esternare i loro ricordi.
 
8. Come nasce l’idea di questo libro? Ci racconterebbe un aneddoto legato alla scrittura di questo romanzo?
Forse, come moltissime cose della mia vita, un evento inaspettato o solo per un CASO, come sono sovente a dire, nel leggere una notizia su Fb, è affiorato un barlume che ha sprigionato una reazione inconscia di esternare quello che covavo, forse da tanto, dentro di me "ecce liber".
 
9. Cosa si prova a vedere il proprio lavoro prendere corpo e diventare un libro?
Alla mia non giovane età vedere qualcosa di così personale essere accolto e portato ad essere pubblicato è certamente una grande gioia. Finchè resterai nei pensieri di qualcuno ... avrai sconfitto il Tempo, tutto passa solo il ricordo dura più della Vita.
 
10. Chi è stata la prima persona che ha letto il suo libro?
Delle amiche di vecchia data a cui feci leggere alcuni versi e poi la pima copia è stata spedita ad una persona, in America, che conobbi in tempi lontani.
 
11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?
È il domani, mi spiace perchè si perderà il contatto umano, l'odore della carta stampata e l'antica visione della biblioteca.
 
 
 
 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)