Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

02 Gen
Vota questo articolo
(1 Vota)

Intervista all'autore - Roberta Pia Lucca

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova?
Scrivere è creare una possibilità, la possibilità di poter trasmettere, di poter insegnare, di poter condividere. Quando scrivo sembra lapalissiano riuscire ad esprimere i concetti che viaggiano nella mia mente in una maniera scorrevole e questa sensazione mi rende felice, completa.
 
2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro?
Tutto.
Con la speranza che non contenga solo la mia, ma anche la vostra.
 
3. Riassuma in poche parole cosa ha significato per Lei scrivere quest’opera.
Imprimere su carta le mie emozioni nei momenti della loro massima espressione.
 
4. La scelta del titolo è stata semplice o ha combattuto con se stesso per deciderlo tra varie alternative?
Mentre scrivevo una delle ultime poesie mi è venuto in mente che tutti questi frammenti erano tecnicamente delineati nella mia vita. Quale titolo migliore allora?
 
5. In un’ipotetica isola deserta, quale libro vorrebbe con sé? O quale scrittore? Perché?
In un'isola deserta vorrei trovarmi con Edgar Allan Poe, mentre mi legge le sue poesie e me le spiega dal suo punto di vista. Magari per portargli via la morte da delirium tremens che non rende giustizia ad un'anima in grado di scrivere tale bellezza.
 
6. Ebook o cartaceo?
Cartaceo, se voglio curarmi con la lettura.
Ebook, se voglio sfruttarla nella sua praticità.
 
7. Quando e perché ha deciso di intraprendere la carriera di scrittore?
Scrivo da sempre, pensieri sparsi e molto altro.
L'astratto modo di fare della mia penna mi ha sempre spinto a cercare concretezza, questa raccolta ne vede la realizzazione.
 
8. Come nasce l’idea di questo libro? Ci racconterebbe un aneddoto legato alla scrittura di questo romanzo?
Questo libro nasce con un cambiamento radicale della mia vita, ossia la scelta universitaria. Al centro della mia vita si trova l'arte genericamente, ma se prima la letteratura era stata surclassata dalla musica, adesso invece la situazione si è ribaltata. La musica fa parte di me, la penna invece mi rende qualcosa in questo mondo così grande.
 
9. Cosa si prova a vedere il proprio lavoro prendere corpo e diventare un libro?
Si prova un'emozione fuori dal comune, un inspiegabile senso di distaccamento dalla realtà.
È vero? Sono mie quelle parole stampate lì?
 
10. Chi è stata la prima persona che ha letto il suo libro?
Diciamo che è una risposta frammentaria, ma c'è chi ha messo le mani e gli occhi sulle mie parole prima di chiunque altro, loro sanno.
 
11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?
L'audio libro è una possibilità molto importante in diverse situazioni, adoro i podcast culturali, mi piacciono gli audiolibri, ma è un particolare che può solo arricchire e mai sostituire un effettivo cartaceo.
 
 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)