Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

15 Set
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista all'autore - Giuseppina Sanfilippo

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova?
Devo ammettere che per me scrivere e fonte di gioia, è l'unica cosa, dopo mio figlio che mi fa sentire forte e viva.
 
2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro?
In questo libro metto molto di me stessa, le prime pagine infatti parlano di me, di giorni realmente vissuti, della mia malattia e di come si può uscire fuori da una brutta esperienza, non voluta, con la forza di volontà, la stessa forza che mi trascina a scrivere le medesime pagine esprimendo molto le emozioni del mio io.
 
3. Riassuma in poche parole cosa ha significato per Lei scrivere quest’opera.
Scrivere quest'opera ha significato molto, per me rappresenta la vita, la stessa che ho dato per mio figlio. Per me “Il mosaico sulla tela” è il mio secondo figlio.
 
4. La scelta del titolo è stata semplice o ha combattuto con se stesso per deciderlo tra varie alternative?
Non è stato molto difficile decidere il titolo. Non vorrei essere ripetitiva però se penso alla scelta del titolo del libro mi viene in mente a quando ho scelto il nome di mio figlio, era ancora nella mia pancia, così è stato per il mosaico sulla tela, mentre lo stavo creando già sapevo come si chiamava.
 
5. In un’ipotetica isola deserta, quale libro vorrebbe con sé? O quale scrittore? Perché?
Sicuramente il libro che vorrei con me sempre anche in un’isola deserta è la Bibbia, perché è l'unico libro che solo ad averlo mi dà sicurezza.
 
6. Ebook o cartaceo?
Ebook è una versione per me nuova, ma, credo che il cartaceo non debba mai essere abbandonato.
 
7. Quando e perché ha deciso di intraprendere la carriera di scrittore?
Da sempre, solo ora però ho deciso di allontanare i miei demoni e ho preso coraggio, mostrando a me stessa che esisto.
 
8. Come nasce l’idea di questo libro? Ci racconterebbe un aneddoto legato alla scrittura di questo romanzo?
L'idea inizialmente è stata quella di fare uscire fuori la mia sofferenza riguardo la malattia ovvero la schizofrenia, poi però qualcosa è cambiato è stato come se qualcun altro mi dettasse episodi ed emozioni che nemmeno io sono in grado di rispondere a tale domanda.
 
9. Cosa si prova a vedere il proprio lavoro prendere corpo e diventare un libro?
Beh! È scontato dire che è un’emozione bellissima, non avrei mai pensato che potesse succedere proprio a me.
 
10. Chi è stata la prima persona che ha letto il suo libro?
Nessuno lo tengo custodito. Devo prima toccare con mano per credere che possa essere letto da qualcuno.
 
11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?
Non saprei rispondere non ho mai provato questa esperienza ma sono sicura che debba essere interessante vivere dentro la storia con qualcuno che legga al posto tuo.
 
 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Martedì, 15 Settembre 2020 | di @BookSprint Edizioni

1 COMMENTO

  • Link al commento Giuseppina inviato da Giuseppina

    Io volevo ringraziare con tutta l'anima il signor Pacelli che mi è stato di supporto fin dall'inizio, la scelta di scrivere un primo inedito è nato da me ma il proseguire di un sogno è continuato grazie all'editore ed ai suoi collaboratori che persone squisite hanno affiancato la mia opera. Spero di lavorare ancora di fianco alla Booksprint e se mai me ne daranno l'opportunità ne sarei felice perché scrivere è vita, dopo mio figlio ma scrivere mi rende felice e se sono felice sono anche una donna migliore.

    Martedì, 22 Settembre 2020 19:27

Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)