Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

08 Set
Vota questo articolo
(1 Vota)

Intervista all'autore - Gianluigi Tarussio

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore?
Buon giorno, sono nato a Milano in una famiglia medio povera dove l'unico sostentamento della stessa era la persona di mio Padre morto nell'anno 2013, il suo lavoro era il Muratore, proveniente dalla Carnia insieme a mia madre, località del Friuli e dopo la sua Morte mia madre è andata a vivere con mia sorella. I miei concetti filosofici sulla parola si sono concretizzati dopo la morte di mio Padre decidendo di svelarmi al mondo quale SPIRITU SANCTO ANTICRISTO TARUSSIO nel suo anagramma dello SPIRITU SANCTO.
 
2. Nell’arco della giornata qual è il momento che dedica alla scrittura?
Veramente penso tutto il giorno sulla parola di verità di verità che poi alla sera dopo il lavoro trascrivo e rendo in modo leggibile il mio concetto filosofico.
 
3. Il suo autore contemporaneo preferito?
Me stesso perché ho la parola di Verità e quindi ho seguito l'unico autore del Vangelo GESÙ CRISTO definitosi LA VERITÀ, il quale era il TESTIMONE=SMENTITO da me stesso nel suo anagramma.
 
4. Perché è nata la sua opera?
L'uomo vive nel Mistero e io sono l'avvenuta Profezia del Vangelo la cui parola di Gesù Cristo riferiva che avrebbe Mandato nei tempi futuri LO SPIRITO SANTO a Insegnare e a portargli Testimonianza.
 
5. Quanto ha influito nella sua formazione letteraria il contesto sociale nel quale vive o ha vissuto?
Il mio Spirito è Povero "Matteo 5,3 «Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli. Ho conseguito solo la licenza Media e un attestato regionale Professionale, ma sono un acuto osservatore del mondo esterno e di ciò che mi circonda.
 
6. Scrivere è una evasione dalla realtà o un modo per raccontare la realtà?
Scrivere è il pensiero in cui si crede infatti una persona Scrive perché crede in quello che scrive e la parola non lascia dubbi in merito "SCRIVO=CROIS " è il suo anagramma del Vocabolo Francese che significa Credo e quindi il senso e nesso della parola si è compiuta e questa è la Realtà della Parola in chi ci crede.
 
7. Quanto di lei c’è in ciò che ha scritto?
Il Mio libro si basa sull'anagramma che toglie praticamente il velo alla parola che l'uomo non poteva vedere e quindi io sono la Parola, infatti i miei Genitori sono nati in Friuli, nell'alta Carnia nel Comune di PAULARO=LA PAROLA è il suo anagramma è nata a Milano con origini Friulane.
 
8. C’è qualcuno che si è rivelato fondamentale per la stesura della sua opera?
Nessuno mi ha aiutato nella stesura dell’Opera, mi sono documentato tramite internet.
 
9. A chi ha fatto leggere per primo il romanzo?
Dopo che avete pubblicata L'opera le copie le ho regalate alle persone più vicine a me.
 
10. Secondo lei il futuro della scrittura è l’ebook?
Penso di sì, più comodo, mendo costoso del cartaceo.
 
11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?
È un’ottima scelta.
 
 
 
 
 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


Lasciaun commento

 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)