Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

24 Ago
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista all'autore - Alessia Gallo

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nata e cresciuta?
Sono nata a Erice e ho vissuto a Trapani, in Sicilia. Sono molto legata alla mia terra, qui si respira un’aria diversa, infatti quando parto non riesco a stare via per molto, dopo tre giorni già mi manca l’odore del mare, delle genovesi e del ragù la domenica.
 
2. Che libro consiglierebbe di leggere ad un adolescente?
Sono molti i libri che consiglierei ad un mio coetaneo, tra questi c’è “Il gabbiano Jonathan Livingston”, di Richard Bach. Potrebbe sembrare inadatto ad un pubblico adolescente, ma tratta temi contemporanei, come l’omologazione e la ricerca della perfezione, che In realtà non esiste.
 
3. Cosa pensa della progressiva perdita del libro cartaceo a favore dell’ eBook?
Ritengo che nulla potrà sostituire la bellezza di tenere un libro tra le mani, di sottolineare le frasi che ti colpiscono di più e che ti rappresentano maggiormente.
 
4. La scrittura è un colpo di fulmine o un amore ponderato?
L’amore per la scrittura è nato all’improvviso, in un periodo difficile per tutta l’Italia, infatti il libro è nato durante la quarantena. Penso che in questi due mesi ognuno di noi abbia riscoperto se stesso e le proprie passioni, io ho scoperto questa valvola di sfogo.
 
5. Cosa l’ha spinta a scrivere questo libro?
Non c’è stato un evento in particolare, è nato tutto così in fretta. Ho scoperto di avere la necessità di scrivere, infatti tutto ciò che ho scritto è nato di getto, come se già questo libro fosse covato dentro di me.
 
6. Quale messaggio vuole inviare al lettore?
In una prima lettura potrebbe sembrare un libro “negativo” perché tratta temi abbastanza delicati e difficili da comprendere a primo impatto, ma in realtà il mio messaggio vuole essere positivo, un modo per dire “la vita ti mette davanti a degli ostacoli, tu cadi, fatti accarezzare dal dolore, tocca il fondo, ma poi datti una spinta e torna a galla, più forte di prima”
 
7. La scrittura era un sogno nel cassetto già da piccola o ne ha preso coscienza pian piano nel corso della sua vita?
I miei sogni fin da bambina sono stati sempre altri, non avrei mai pensato di riuscire a scrivere un libro, infatti non ho dato molta importanza a ciò che stavo scrivendo, il mio obbiettivo era solamente quello di riuscire a sfogarmi e di andare a dormire più serena.
 
8. C’è un episodio legato alla nascita o alla scrittura del libro che ricorda con piacere?
Non c’è un episodio in particolare, ma la sensazione che ricordo con maggior piacere è la leggerezza che provavo ogni volta che finivo di scrivere un capitolo, come se mi fossi liberata di un peso enorme.
 
9. Ha mai pensato, durante la stesura del libro, di non portarlo a termine?
Sì, tantissime volte, perché ritenevo di non esserne all’altezza. Infatti ho smesso di scrivere per una quindicina di giorni, ma grazie all’aiuto dei miei amici, che mi hanno sostenuta, ho capito che la scrittura poteva farmi solo del bene.
 
10. Il suo autore del passato preferito?
Sono molti gli autori che mi hanno colpita durante il periodo scolastico, ma quello che mi ha suscitato maggior interesse è stato Voltaire, che con la sua opera il “Candido” è riuscito a trasmettermi moltissimo, infatti ne parlo anche nel libro.
 
11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?
Penso sia un modo nuovo per riscoprire la bellezza dei libri, soprattutto per i non vedenti, anche se, secondo me, nulla potrà sostituire il libro cartaceo.
 
 
 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


1 COMMENTO

  • Link al commento Martina inviato da Martina

    Un libro pieno di emozioni, avventure, paure e sentimento. Consigliatissimo per tutti gli adolescenti che amano leggere, emozionarsi e affrontare tematiche significative come i disturbi alimentari.

    Domenica, 20 Settembre 2020 11:43

Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)