Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

11 Mar
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista all'autore - Danilo Scappaticci

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto?
Sono nato nel basso Lazio e sono cresciuto e ho svolto la mia attività lavorativa tra il Lazio e la Campania, con delle esperienze di vita anche nel nord Italia e all'estero.
 
2. Che libro consiglierebbe di leggere ad un adolescente?
Vi sono diversi libri che consiglierei di leggere ad un adolescente. Tra questi consiglierei la Luna e i falò di Cesare Pavese.
 
3. Cosa pensa della progressiva perdita del libro cartaceo a favore dell’ eBook?
Credo sia inevitabile ,anche se personalmente preferisco il cartaceo, tuttavia la versione telematica ha un indubbio vantaggio economico.
 
4. La scrittura è un colpo di fulmine o un amore ponderato?
Domanda da un milione di euro. La scrittura nel mio caso viene da un amore, quello della lettura, dunque almeno nel mio caso è stato un percorso ponderato e non proprio un colpo di fulmine.
 
5. Cosa l’ha spinta a scrivere questo libro?
La presa di coscienza della situazione che stiamo vivendo a livello politico e sociale, l'inderogabilità da parte di crede in un futuro dove la cooperazione e la visione federalista possa avere la sua vittoria.
 
6. Quale messaggio vuole inviare al lettore?
Il messaggio di fondo che voglio lanciare attraverso questo libro riposa nella fiducia verso le nuove generazione, le quali saranno chiamate a decisioni importanti e definitive.
 
7. La scrittura era un sogno nel cassetto già da piccolo o ne ha preso coscienza pian piano nel corso della sua vita?
Come ho già detto la scrittura è stato un percorso, un avvicinamento a tappe, quindi più che un sogno nel cassetto lo potrei declinare sotto la categoria del progetto realizzato.
 
8. C’è un episodio legato alla nascita o alla scrittura del libro che ricorda con piacere?
Un episodio in particolare fatico a ricordarlo, ricordo con piacere l'intero periodo dedicato alla stesura del libro.
 
9. Ha mai pensato, durante la stesura del libro, di non portarlo a termine?
No questo mai, poiché le evidenze e le motivazioni sono state molto elevate a tal punto di prevalere sulle inevitabili difficoltà che ogni lavoro comporta.
 
10. Il suo autore del passato preferito?
Diciamo che ne avrei diversi, un autore del passato che apprezzo per diverse ragioni è sicuramente un classico della nostra letteratura, ovvero Alessandro Manzoni.
 
11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?
Una frontiera affascinate da esplorare, un ritorno all'oralità, un ritorno con mezzi moderni e avanzati all'antico, d'altronde per millenni le grandi opere venivano narrate oralmente.

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Mercoledì, 11 Marzo 2020 | di @BookSprint Edizioni

Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)