Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

31 Dic
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista all'autore - Raffaele Imparato

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto?
Sono nato a Napoli dove sono vissuto fino a 26 anni. Dal 1968 risiedo nell'Italia settentrionale (prima in Piemonte poi in Lombardia dove attualmente vivo con la mia famiglia). In oltre 50 anni, gli ultimi, non ho mai trascurato di visitare Napoli dove ancora vivono miei parenti.
 
2. Che libro consiglierebbe di leggere ad un adolescente?
“I promessi sposi”.
 
3. Cosa pensa della progressiva perdita del libro cartaceo a favore dell’ eBook?
Che la progressione, indubitabilmente in atto, non comporterà il definitivo abbandono del libro cartaceo anche se tale forma sarà sostanzialmente preferita da studiosi, da biblioteche e, perché no, da persone romantiche!
 
4. La scrittura è un colpo di fulmine o un amore ponderato?
È l'insieme delle due cose nella necessaria sequenza indicata. È un colpo di fulmine che si consolida con il ponderato amore per il bisogno di comunicare emozioni, le proprie, con l'ambizione che esse possano coinvolgere altre persone.
 
5. Cosa l’ha spinta a scrivere questo libro?
Il desiderio di offrire, per il particolare contenuto del libro, occasioni per sorridere e, in taluni casi, di riflettere sulla necessità, o soltanto sull'opportunità, di esercitare ironia quale antidoto alla seriosità e, purtroppo, alla drammaticità del vivere.
 
6. Quale messaggio vuole inviare al lettore?
Suggerisco un approccio curioso e benevolo verso brevi componimenti che, ripeto, hanno lo scopo, ancorché solo mediato, di rendere più lievi le giornate e, nel contempo, riflettere su alcune situazioni solo apparentemente paradossali o, appunto, "senza senso".
 
7. La scrittura era un sogno nel cassetto già da piccolo o ne ha preso coscienza pian piano nel corso della sua vita?
Scrivo poesie in lingua italiana e "napolitana" da molti anni (l'approccio risale addirittura al 1960 poi rimasto senza sèguito per alcuni decenni) e ne programmo la pubblicazione a breve.
 
8. C’è un episodio legato alla nascita o alla scrittura del libro che ricorda con piacere?
La consultazione casuale, presso la biblioteca comunale della città dove vivo, di un'opera di Edward Lear composta esclusivamente di limerick, brevi componimenti con una particolare struttura rimata e un contenuto definito "non-sense". La curiosità suscitata dalla lettura mi ha coinvolto a tal punto da indurmi a cimentarmi in tale esercizio, il cui contenuto è molto vicino al mio modo di scrivere.
 
9. Ha mai pensato, durante la stesura del libro, di non portarlo a termine?
No.
 
10. Il suo autore del passato preferito?
Luigi Pirandello.
 
11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?
È un buon veicolo culturale. Forse non idoneo a consentire riflessioni, ponderazioni, riletture (riascolti!) Soprattutto per quei contenuti che hanno bisogno di approfondimenti, anche contestuali, per la loro complessità sia di forma sia di sostanza.
 
 
 
 
 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Martedì, 31 Dicembre 2019 | di @BookSprint Edizioni

Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)