Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

28 Mar
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista all'autore - Rose D.

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova?
Scrivere fa parte della mia vita da sempre. Fin dai tempi della scuola, temi, brevi saggi e piccoli racconti. Inizia per caso, scrivo un pensiero ed in quel momento si apre nella mente un'amplificazione che mi porta ad inventare un racconto, una trama che scorre e diventa un capitolo di un libro. Non penso prima, non so cosa scriverò, mi viene in modo naturale, un pensiero che diventa racconto.
 
2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro?
I personaggi del libro assomigliano a chi mi circonda nella vita. La mia famiglia ed i miei figlioli fanno parte del libro. Da loro ho preso spunto per inventare i miei personaggi. Il mio contributo per una dei personaggi è riflesso nel mio credo: non arrendersi mai e lottare sempre per le cose giuste.
 
3. Riassuma in poche parole cosa ha significato per Lei scrivere quest’opera.
Scrivere il secondo libro di questa trilogia mi ha soddisfatto, credo sia un buon libro. Se il primo era l'amplificazione della favola che raccontavo ai miei bambini, questo invece è un’opera ponderata, pensata e sofferta in prima persona. Le mie idee e le convinzioni che prendono vita sulle pagine di carta.
 
4. La scelta del titolo è stata semplice o ha combattuto con se stesso per deciderlo tra varie alternative?
No, il libro ha lo stesso titolo del primo, cambiano solo le tre rappresentazioni della bandiera italiana.
 
5. In un’ipotetica isola deserta, quale libro vorrebbe con sé? O quale scrittore? Perché?
Victor Hugo: I miserabili. Rowling: La saga di Harry Potter ed Animali fantastici.
Dicker: Harry Quebert. Jane Austen: Orgoglio e Pregiudizio. Ken Follett: The century trilogy. G. Martin: Le cronache del ghiaccio e del fuoco. A. Manzoni: I promessi sposi. Giordano: La solitudine dei numeri primi.
Anche altri, ma con questi potrei passarci un anno.
 
6. Ebook o cartaceo?
Cartaceo.
 
7. Quando e perché ha deciso di intraprendere la carriera di scrittore?
Per caso, ho scritto una storia che raccontavo ai miei figli. Dalla favoletta, la mente si è fatta un film e l'ho descritto nei miei libri.
 
8. Come nasce l’idea di questo libro? Ci racconterebbe un aneddoto legato alla scrittura di questo romanzo?
Nasce dal mio amore per il calcio. Nasce dopo l'11 settembre. Un abbozzo della storia c'era già. Si è sviluppata pensando ad un futuro dove fra cento anni l'Europa è sotto un giogo schiavista dei governi asiatici. Fosse stato scritto negli anni 70 sarebbero stati i russi a fare la parte dei cattivi, qualcuno il cattivo deve pur farlo!!!
 
9. Cosa si prova a vedere il proprio lavoro prendere corpo e diventare un libro?
Un'emozione indescrivibile, ti dici: io ho fatto questo? Anche se lo leggessero in pochi, non importa nulla. La cosa più importante è dare voce alle proprie emozioni e raccontarle agli altri.
 
10. Chi è stata la prima persona che ha letto il suo libro?
Mio figlio Marco, non del tutto ma aiutandomi nelle correzioni. Ed il mio editor la Prof.ssa Anna Guida.
 
11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?
Io non riesco ad usarlo, i miei figlioli in macchina lo usano spesso. Bene l'importante è leggere o farsi leggere un libro, apre comunque la mente.

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Giovedì, 28 Marzo 2019 | di @BookSprint Edizioni

Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)