Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

07 Giu
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista all'autore - Ciro Sesto

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto?

Sono nato e cresciuto ad Augusta ma vivo a Brucoli, frazione del mio paese natio.



2. Che libro consiglierebbe di leggere ad un adolescente?

Libri appartenenti al genere avventura o narrativa, come “L'isola del tesoro”, “Il richiamo della foresta”, “Le avventure di Stark”, “I ragazzi della via Pal”; “Cuore”, “Viaggio al centro della terra”.




3. Cosa pensa della progressiva perdita del libro cartaceo a favore dell’ e-book?

Io sono un po' per la tradizione, quindi preferisco il cartaceo, un classico che non muore mai. Sono a favore del cartaceo proprio perché è molto più piacevole leggere un libro sfogliando le pagine, sentendone il profumo ed ammirare la copertina, piuttosto che leggere il tutto da un computer.



4. La scrittura è un colpo di fulmine o un amore ponderato?

Si può definire un amore ponderato, perché sin da piccolo scrivevo qualcosa, ma a livello di brevi racconti sulle vicissitudini che mi capitavano a scuola o nel mio primo giro di amicizie a 16 anni; a volte disegnavo anche fumetti...vena artistica che si è un po' persa con l'università, ma che adesso sto ritrovando.



5. Cosa l’ha spinta a scrivere questo libro?

La scrittura di questo libro deriva da una mancanza, nel senso che tra i pochi film a tematica gay che ho visto non sono riuscito a trovarne uno in cui venisse trattato un amore omosessuale intenso e travolgente, come “Latter Days” per esempio, ma essendo film a sfondo politico (vedi Milk) o film sul coming out (vedi “Come Non Detto”), mi mancava proprio la storia d'amore, per cui mi sono chiesto: "Perché non scrivere una bella storia a tematica gay?", perciò eccomi qua.



6. Quale messaggio vuole inviare al lettore?

Con il mio libro vorrei inviare un messaggio, ovvero che tra omosessuali non ci sono solo avventure o incontri fugaci, ma anche in situazioni avverse, come nel caso dei protagonisti di questo romanzo, i gay sono persone capacissime di amare e di essere amati; persone che lottano per avere un futuro migliore, il futuro che ogni essere umano merita, ovvero la famiglia.



7. La scrittura era un sogno nel cassetto già da piccolo o ne ha preso coscienza pian piano nel corso della sua vita?

Già da piccolo mi avrebbe fatto molto piacere scrivere e pubblicare un libro, sin da quando scrivevo racconti o inventavo delle storie a fumetti su ciò che succedeva a scuola.



8. C’è un episodio legato alla nascita o alla scrittura del libro che ricorda con piacere?

Cercando sia su internet che tra i negozi del mio paese, non riuscivo a trovare un film a tematica omosessuale, perciò ho maturato l'idea che invece di cercare continuamente un film che non sarei riuscito a trovare, di essere io il creatore e l'inventore di una bella storia d'amore tra due ragazzi.



9. Ha mai pensato, durante la stesura del libro, di non portarlo a termine?

Assolutamente no. Ero consapevole del fatto che prima o poi avrei portato a termine il mio romanzo.



10. Il suo autore del passato preferito?

Di solito si dice che un bravo scrittore sia anche un buon lettore, ma non è il mio caso. Avrò letto si e no una quindicina di libri in 25 anni e tutti in età adolescenziale. Tuttavia, uno degli autori che ricordo con piacere, di quel poco che ho letto, è Italo Calvino.



11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?

Ripeto, sono sempre per il classico: meglio avere davanti un bel libro che leggerlo su internet od ascoltarlo tramite audio.

 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Martedì, 07 Giugno 2016 | di @BookSprint Edizioni

Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)