Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

19 Gen
Vota questo articolo
(1 Vota)

Intervista all'autore - Sante Serra

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto?

Sono nato e cresciuto a Bologna, dove risiedo tuttora.



2. Che libro consiglierebbe di leggere ad un adolescente?

L'eleganza del riccio di Muriel Barbery.



3. Cosa pensa della progressiva perdita del libro cartaceo a favore dell’ e-book?

Ritengo sia una naturale evoluzione del tempo in cui viviamo. Soprattutto per le giovani generazioni decisamente più attratte dai mezzi tecnologici più avanzati.




4. La scrittura è un colpo di fulmine o un amore ponderato?

Ho sempre desiderato scrivere fin da giovane, ma è una attività alla quale occorre dedicare molto tempo, che non ho mai avuto per impegni lavorativi. Da quando sono pensionato ho potuto dare sfogo alla mia passione.



5. Cosa l’ha spinta a scrivere questo libro?

Le poesie non si scrivono a comando. Io attendo sempre le occasioni che la vita mi propone per poter mettere su carta le emozioni che provo. Questo libro costituisce la mia logica prosecuzione alla precedente raccolta "Ci siamo sfiorati" pubblicata nel 2014. Per motivi strettamente familiari ho dovuto fare i conti con lunghi momenti di solitudine e la scrittura è stata per me di grande conforto.



6. Quale messaggio vuole inviare al lettore?

In virtù delle mie esperienze personali, esorto chiunque a non arrendersi di fronte alle avversità della vita.



7. La scrittura era un sogno nel cassetto già da piccolo o ne ha preso coscienza pian piano nel corso della sua vita?

Ho sempre amato la scrittura, ma solo recentemente ho preso coscienza che avrei potuto raccogliere le mie poesie e pubblicarle. Giorno dopo giorno il progetto ha preso corpo e al momento sto lavorando per la mia terza opera.



8. C’è un episodio legato alla nascita o alla scrittura del libro che ricorda con piacere?

La spinta alla nascita della mia prima silloge è dovuta all'incontro con la mia attuale compagna che tuttora mi supporta e mi sprona a coltivare la mia passione.



9. Ha mai pensato, durante la stesura del libro, di non portarlo a termine?

No, anche perché non mi sono mai posto obiettivi temporali vincolanti.



10. Il suo autore del passato preferito?

Gabriele D'Annunzio.



11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?

Ritengo che possa avere un grande futuro, anche se personalmente mi sento molto legato al libro tradizionale.

 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Martedì, 19 Gennaio 2016 | di @BookSprint Edizioni

Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)