Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

11 Giu
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista all'autore - Roberto Iacobacci -

Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore?
Sono felicemente sposato da 49 anni e dopo 8 di fidanzamento.  Ho conosciuto mia moglie che aveva 15 anni ed io 19.
Ho due figli maschi di 48 e 47 e quattro splendidi nipotini. Due ometti e due farfalline.
Nelle mie proiezioni mentali mi sono visto sempre nei caffè fumosi dell'ottocento con la sciarpa al collo e i libri sotto il braccio da leggere e commentare con i miei amici intellettuali e artisti.
Vengo da una famiglia di origini Abruzzesi modesti, onesti e meravigliosi.
Una sorella e due fratelli.
Tutti ancora in vita ma con i problemi dell'età.
 
Nell’arco della giornata qual è il momento che dedica alla scrittura?
La mattina dalle ore 6 alle ore 10,30 quando la mente è più riposata.
 
Il suo autore contemporaneo preferito?
Niccolò Ammaniti e Roberto Saviano
 
Perché è nata la sua opera?
Sollecitato da mio figlio Graziano, in virtù che negli anni ottanta ero dedito alla poesia partecipando a molti incontri con i contemporanei minori.
Visto il calpestio che fanno oggi della poesia mi sono detto che non era meritorio donare le sensazioni della propria anima a chi vede il mondo come un osso da spolpare.
 
Quanto ha influito nella sua formazione letteraria il contesto sociale nel quale vive o ha vissuto?
Molto! Ho visto sparire l'umanità dell'individuo fagocitato dalla tecnologia e dal benessere individuale da tenersi stretto e non spartire con nessuno. Ho visto calpestare l'amore inteso come tale trasformandolo in sesso in tutte le sue forme di piacere soffocando l'amore vero quello del rispetto e del donarsi all'altro.
 
Scrivere è una evasione dalla realtà o un modo per raccontare la realtà?
È tutte e due le cose.
 
Quanto di lei c’è in ciò che ha scritto?
Ho scritto un libro non edito Autobiografico "Oltre la borgata...
Ho scritto un romanzo che sto correggendo e mi auguro di pubblicare presto.
Ne ho iniziato un altro.
In ognuno di loro ci sono io con il mio assistenzialismo e con il forte desiderio ma forte veramente forte di non vedere più i bambini piangere per fame e stenti e malattie curabili che non vengono curate.
E sapere un giorno dalla TV che non ci saranno più guerre perché l'uomo ha finalmente raggiunto la ragione di vivere in comunione e in unità d'intenti e proporsi in sinergia per un futuro migliore.
 
C’è qualcuno che si è rivelato fondamentale per la stesura della sua opera?
Mia Moglie.
 
A chi ha fatto leggere per primo il romanzo?
Mia Moglie.
 
Secondo lei il futuro della scrittura è l’ebook?
Sì purtroppo.
Si perde il magico momento di girare per gli scaffali delle librerie e la voglia di leggerli tutti.
 
Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?
L'audiolibro mi dà l'impressione che si perde nell'ascolto con il traffico e il non ritornare indietro per pigrizia per capire quello che non avevi capito.
Il libro inteso come tale è tuo e solo tuo con quello che sei, è personale anche se letto da milioni da persone.

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


2 COMMENTI

  • Link al commento Arianna inviato da Arianna

    Memorabile Roberto! Ti conosco da anni e ti ammiro. Adesso ancor più come scrittore. Ad maiora semper!

    Domenica, 12 Giugno 2022 18:05
  • Link al commento Claudio inviato da Claudio

    Complimenti!!!????

    Domenica, 12 Giugno 2022 08:50

Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)