Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

12 Gen
Vota questo articolo
(1 Vota)

Intervista agli autori - Claudia Ravasio e Pietro Verzeroli

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto?

Claudia
: Sono nativa di Bergamo e cresciuta a Dalmine.
Pietro: Nato ad Ardesio e cresciuto a Osio Sopra.

2. Che libro consiglierebbe di leggere ad un adolescente?

Claudia: Un libro che possa interessargli e istruttivo, per comprendere al meglio anche il vivere, scrivere e amare.
Pietro: L'adolescente si sceglie da sè il libro più congeniale a lui
 
3. Cosa pensa della progressiva perdita del libro cartaceo a favore dell’ eBook?

Claudia: Secondo me è una grave perdita mondiale, perché quando un giorno non vi sarà più elettricità e altro, come si farà a riprendere col cartaceo avendone perso il contatto? Sarà molto difficile ricominciare daccapo.
Pietro: Un problema a livello nazionale.
 
4. La scrittura è un colpo di fulmine o un amore ponderato?

Claudia
: Un amore ponderato.
Pietro: Un amore ponderato.

5. Cosa l’ha spinta a scrivere questo libro?

Claudia
: Pensandoci attentamente per lungo tempo, ma era già mio desiderio da quando ero ragazzina di riuscire nella pubblicazione editoriale, per far conoscere anche le mie opere ed avere un'opinione pure dei lettori.
Questo era il mio grandissimo sogno.
 
Pietro: La mia persona.
 
 
 
6. Quale messaggio vuole inviare al lettore?

Claudia
: Di leggere attentamente le opere scoprendone la sensibilità e l'amore che esse trasmettono, sentendosi magari a loro volta, parte di esse.

Pietro: Di leggere molto attentamente le poesie se ne può trarre solo giovamento.
 
7. La scrittura era un sogno nel cassetto già da piccolo o ne ha preso coscienza pian piano nel corso della sua vita?

Claudia
: Già da piccola.
 
Pietro: Da piccolo.

8. C’è un episodio legato alla nascita o alla scrittura del libro che ricorda con piacere?

Claudia
: Un poco tutto, perché fanno parte della mia stessa vita.

Pietro
: No.

9. Ha mai pensato, durante la stesura del libro, di non portarlo a termine?

Claudia
: No, ho sempre pensato di riuscire a portarlo a termine, magari con qualche intoppo o pasticcio, ma di riuscirvi.

 Pietro: NO, mai pensato, il pensiero è sempre stato di portarlo a termine.

10. Il suo autore del passato preferito?

Claudia
: Giovanni Pascoli.
 
Pietro: Edgar Lee Masters.

11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?


Claudia
: Non male, però non fa per me, io preferisco sempre la lettura normale di me stessa e dei lettori, oppure che le opere vengano recitate dallo stesso autore del libro, perché lette con sentimento dal come le scrive e le sente. Mentre altri che leggono le poesie altrui, non provano lo stesso sentimento, perché sono attori.

Pietro: A me è sempre piaciuto il cartaceo.
 
  

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Martedì, 12 Gennaio 2021 | di @BookSprint Edizioni

Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)