Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

10 Nov
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista all'autore - Mary Corbelli

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore?
Sono nata a Sassuolo un paese in provincia di Modena, da una famiglia umile che mi ha insegnato i valori importanti della vita. Sono una persona solare, sincera e molto orgogliosa. Sono sposata e ho due figli che sono la mia ragione di vita. Adoro leggere e ho sempre avuto la passione per la scrittura. Non ho molto tempo da dedicare alle mie passioni, di conseguenza non ho mai realizzato quello di scrivere un libro ,ma durante il lockdown primaverile, come tanti italiani, ho avuto modo e tempo di riflettere, pensare e mi è venuta di getto questa storia.
 
2. Nell’arco della giornata qual è il momento che dedica alla scrittura?
Non ho tempo nell’arco della giornata ma quando mi vengono in mente idee e ho l’ispirazione lo trovo e può essere a qualsiasi ora.
 
3. Il suo autore contemporaneo preferito?
Mi piacciono i romanzi e leggo molto volentieri Fabio Volo, trovo la sua scrittura scorrevole e piacevole.
 
4. Perché è nata la sua opera?
È nata perché il periodo storico in cui viviamo mi ha ispirato. La storia è fatta di corsi e ricorsi, l’uomo ha già passato periodi con epidemie ed è riuscito ad uscirne più o meno vincente, non senza delle conseguenze ma ne è uscito. Il mio libro vuole essere un omaggio alle vittime del COVID, alle persone che lavorano nella sanità, dare importanza ai valori della vita quale la famiglia ed essere un augurio che tutto si risolverà al più presto.
 
5. Quanto ha influito nella sua formazione letteraria il contesto sociale nel quale vive o ha vissuto?
Sicuramente ha influito, nella vita di una persona il contesto sociale è senz’altro importante per formarla.
 
6. Scrivere è una evasione dalla realtà o un modo per raccontare la realtà?
Scrivere per me è una evasione dalla realtà. Il mio libro parla di una storia d’amore prettamente inventata anche se alcuni riferimenti sono realistici.
 
7. Quanto di lei c’è in ciò che ha scritto?
In quello che ho scritto c’è molto di me, il rapporto con la famiglia che per me è una ricchezza, l’amicizia, l’amore. Sono cresciuta con questi valori e non potevo non metterli in una cosa che ho creato.
 
8. C’è qualcuno che si è rivelato fondamentale per la stesura della sua opera?
No, sono una persona fortunata perché sono invasa da persone che mi amano e che mi sostengono in quello che faccio. Questo per me è fondamentale.
 
9. A chi ha fatto leggere per primo il romanzo?
Ad un’amica. Naturalmente mi ha incoraggiata nella mia idea.
 
10. Secondo lei il futuro della scrittura è l’ebook?
Io non so dire quale sarà il futuro della scrittura ma devo dire che io adoro la carta stampata, il libro cartaceo ha sempre il suo fascino, mi piace sfogliare le pagine e riporlo nella libreria una volta terminato di leggerlo.
 
11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?
Credo che possa essere di aiuto per certe categorie di persone, i bambini che non sono ancora in grado di leggere i non vedenti anche per gli anziani può essere un’ottima compagnia ma se una persona può sfogliare un libro lo consiglio vivamente, la lettura arricchisce. A me la lettura di un libro appaga, riesco ad immedesimarmi in ogni pagina che sfoglio.
 
 
 
 
 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)