Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

08 Gen
Vota questo articolo
(6 Voti)

Intervista all'autore - Stefano Soi

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto?
Nato a Cagliari, cresciuto sino a sei anni in un paesino nel centro della mia terra, Austis, e poi trasferito sino ad oggi a San Sperate.
 
2. Che libro consiglierebbe di leggere ad un adolescente?
"È facile smettere di fumare" di Carr Allen.
 
3. Cosa pensa della progressiva perdita del libro cartaceo a favore dell’ eBook?
Non me lo spiego, ed ancora meno mi spiego come e con quale gusto si riesca a leggere un libro intero davanti ad uno schermo.
 
4. La scrittura è un colpo di fulmine o un amore ponderato?
La scrittura è un antidepressivo buonissimo, costa relativamente poco e con un pizzico di pazienza magari si riesce a pubblicare anche qualcosa.
 
5. Cosa l’ha spinta a scrivere questo libro?
Questa estate, una notte, stavo su, nel mio studio, a trentotto gradi circa, finalmente in silenzio. Ho guardato una pietra di Pinuccio Sciola ed ecco... Sarà stato il caldo...
 
6. Quale messaggio vuole inviare al lettore?
Anche se il tema appare complesso, di divertirsi un po’ come fossi un sincero amico al bar e gli stessi offrendo un buon caffè, una ichnusa, che ne so... Quello che più gli aggrada.
 
7. La scrittura era un sogno nel cassetto già da piccolo o ne ha preso coscienza pian piano nel corso della sua vita?
Penso sia in parte colpa del fatto che ormai i trentacinque anni sono trascorsi e il tempo appare sempre meno lento.
 
8. C’è un episodio legato alla nascita o alla scrittura del libro che ricorda con piacere?
Non proprio, interessante invece il modo in cui mi avete accompagnato nella fase editoriale. La vostra voce mi ricordava i colleghi, vostri corregionali o diversi amicissimi siciliani, con cui ho lavorato in Piemonte tanti anni.
 
9. Ha mai pensato, durante la stesura del libro, di non portarlo a termine?
Sempre, ancora oggi non sono sicuro sia terminato.
 
10. Il suo autore del passato preferito?
Per quanto riguarda la storia probabilmente sceglierei Henri Pirenne, Renzo de Felice, per certi versi anche Zygmunt Bauman. In filosofia direi Giovanni Reale, Emanuele Severino anche se ancora non è passato... Facciamo le corna...
 
11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?
Bellissimo, proprio alla frontiera, per prendere sonno. Attenti se siete stanchi in auto.
 
 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Giovedì, 10 Gennaio 2019 | di @BookSprint Edizioni

Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)