Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

22 Mag
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista all'autore - Francesco Crosio -

Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore?
Nato a Genova nel lontano 1933, ho deciso di allontanarmi dal paese che amo, per raggiungere i più diversi lidi.
Diciotto anni nel continente Africano, altri 15 attraverso gli Stati Uniti, altri 15 attraverso tutti gli stati europei.
Ho portato con me la più gran parte della cultura Europea nel cuore.
L'aver pubblicato un lavoro teatrale accettato dal pubblico Romano, l'aver ottenuto una segnalazione da parte del Centro Sperimentale di Cinematografia presieduto da Roberto Rossellini, alla tenera età di 18 anni, mi ha spinto a scegliere di scrivere lavori letterari, oltre 50 finora, dettati dalle più svariate esperienze umane.
 
Nell’arco della giornata qual è il momento che dedica alla scrittura?
La mattina...
 
Il suo autore contemporaneo preferito?
Morris West e Hemingway...
 
Perché è nata la sua opera?
Per soddisfare la mia indole letteraria e comunicare le mie emozioni e pensieri ad altri.
 
Quanto ha influito nella sua formazione letteraria il contesto sociale nel quale vive o ha vissuto?
Una sofferta adolescenza mi ha costretto a ricercare dentro di me le ragioni del mondo circostante ed analizzare in profondo ma con subdola ironia il conscio umano.
 
Scrivere è una evasione dalla realtà o un modo per raccontare la realtà?
Per me, è una maniera personale per interpretare la realtà.
 
Quanto di lei c’è in ciò che ha scritto?
In tutti i libri di uno scrittore esiste sempre una nota autobiografa....
 
C’è qualcuno che si è rivelato fondamentale per la stesura della sua opera?
La mia compagna di vita.
 
A chi ha fatto leggere per primo il romanzo?
Ai miei familiari....
 
Secondo lei il futuro della scrittura è l’ebook?
No, sono convinto che possa andare parallelamente alle copie cartacee....
 
Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?
Ne sono entusiasta, credo che sia innanzitutto un veicolo per coloro che non sono in grado di leggere, e poi da l'occasione a quelli sempre occupati di magari ascoltare un romanzo mentre guidano, in palestra etc....

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2023 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)