Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Logo
Stampa questa pagina
28 Ago
Vota questo articolo
(1 Vota)

Il silenzio dell'anima si schiude nei versi della nostra autrice

Il silenzio dell'anima si schiude nei versi della nostra autrice L'articolo apparso su "La Provincia Pavese"

Quando un animo poetico decide di venire alla luce, riesce ad aprirsi varchi impensati. Nel caso di Caterina Targa, operaia di Garlasco e ora autrice per BookSprint, tutto è cominciato con il web. I suoi commenti riscuotevano un successo crescente, le sue frasi sembravano tratte dal cuore di un universo doloroso. Riuscivano ad andare a fondo, a colpire nel segno. E così, anche se «chiamarle poesie mi sembrava troppo», quelle parole sono diventate composizioni liriche.

Il silenzio dell’anima è la sua prima raccolta di versi. Il titolo si richiama a una condizione esistenziale di stasi, attesa e riflessione, indispensabile per tentare di cogliere un significato che continuamente ci sfugge.
La Provincia Pavese ha notato il suo talento, e le ha dedicato un articolo. Ecco un assaggio di quello che ha raccontato ai microfoni del giornale:
«Sono molto timida ed è la prima volta che affronto una cosa del genere. Su Internet lo schermo in qualche modo ti ripara dagli altri e puoi esprimerti con maggiore libertà, mentre nel mondo reale devo ancora combattere con la mia introversione»
Siamo sicuri che Caterina saprà farsi valere anche là fuori.

 

Leggi l'articolo completo cliccando qui

 

 

Martedì, 24 Settembre 2013 | di @Carmine Morriello