Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

16 Gen
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista all'autore - Sara Braccini

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova?
Scrivere mi porta in una dimensione parallela in cui tutto è possibile, le emozioni sono molto forti, sono quelle di veder realizzarsi le cose che desideri, affrontare paure o vivere situazioni stando in una comoda zona di confort che permetta di fare lo stesso esperienze sia positive che negative. Una vera vita parallela fatta di personaggi, situazioni e cose che alla fine diventano reali.
Uno spettacolo nello spettacolo.
 
2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro?
Direi che ci sono cose che, nel bene e nel male, ho vissuto davvero come il dover accettare il suicidio di un amico. È davvero molto difficile da metabolizzare ed accettare e lascia il segno davvero.
Nel mio testo ci sono cose vissute davvero, altre sentire raccontare, altre ancora solo immaginate. Tutto ha contribuito a formare il testo. Quindi, alla fine, posso dire che dietro ci sono davvero io.
 
3. Riassuma in poche parole cosa ha significato per Lei scrivere quest’opera.
È stato molto importante per me mettere nero su bianco certe cose, certe situazioni che siano state grandi o piccole perché mi ha permesso di "prendere le misure" con cose ancora irrisolte e con decisioni da prendere. È stato molto terapeutico.
Inoltre mi ha permesso di poter giocare con la mia mente portando alla luce cose di me e del mio carattere che ignoravo.
 
4. La scelta del titolo è stata semplice o ha combattuto con se stesso per deciderlo tra varie alternative?
Scegliere il titolo non è stato affatto facile lo devo ammettere. Ma grazie al team che mi ha seguito durante tutto il lavoro credo che abbiamo fatto la scelta giusta.
 
5. In un’ipotetica isola deserta, quale libro vorrebbe con sé? O quale scrittore? Perché?
Beh ... non è facile rispondere a questa domanda. Leggo molto, molti autori sono nella mia lista ma sceglierne uno solo è impossibile. Quindi... con me porterei le due scrittici italiane del cuore: Silvia Montemurro e Cinzia Giordano. Porterei Nicolas Barreau e non può assolutamente mancare Lucida Riley!
E, ovviamente, porterei ogni loro libro.
 
6. Ebook o cartaceo?
Per me? Cartaceo tutta la vita... l'odore della carta, il poter stringere un testo tra le mani, entrare in una libreria non ha prezzo.
Ma capisco anche che l'ebook ha la sua grande importanza e ne avrà sempre di più in futuro e se sarà la nuova frontiera della lettura ben venga! L'importante è che le persone continuino a leggere.
 
7. Quando e perché ha deciso di intraprendere la carriera di scrittore?
Mi è sempre piaciuto scrivere, fin dalla adolescenza. Ma è stato solo quando è arrivata la storia giusta che ho deciso di fare questo salto nel mio sogno più grande.
 
8. Come nasce l’idea di questo libro? Ci racconterebbe un aneddoto legato alla scrittura di questo romanzo?
Nasce per caso, per gioco, per puro divertimento. Un giorno, per caso, durante una chiacchierata con una vecchia amica via chat è nata l'idea di questo testo.
Se avessi seguito quella idea oggi avremmo tutt'altro testo.
Posso solo dire che io ho redatto la prima metà del primo capitolo ed ho fatto da spettatrice a tutti gli altri, i miei personaggi mi hanno guidato nella loro vita imponendomi trama e finale dovendo accettare tutto quello che mi portavano, nel bene e nel male. Quindi sono loro i veri protagonisti del lavoro, io sono stata la loro "penna".
 
9. Cosa si prova a vedere il proprio lavoro prendere corpo e diventare un libro?
Oh... è una grande soddisfazione! Un sogno che si realizza... ed anche una grossa iniezione di autostima! È semplicemente stupendo e di questo ringrazio Vito ed il suo staff per aver creduto in me. Faremo grandi cose insieme.
 
10. Chi è stata la prima persona che ha letto il suo libro?
È stata una mia cara amica. Ed è stata eccezionale davvero! Ha letto la mia bozza in tempi record e ne è rimasta davvero colpita. Se oggi il libro esce è anche grazie a Susanna! Ed ancora oggi continua a sostenermi insieme a tutte le mie amiche che credono in me... e forse questo è il più bello dei miracoli.
 
11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?
Credo che sia una buona cosa. Molte persone possono così avvicinarsi ai testi e goderne dei contenuti.
Tutto è lecito... pur che si legga sempre!
 
 
 
 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Giovedì, 16 Gennaio 2020 | di @BookSprint Edizioni

1 COMMENTO

  • Link al commento Susanna inviato da Susanna

    Una storia d’amore? Sarebbe riduttivo descriverla così, perché per me è una storia di crescita, la vita di Elise è fatta di scelta, di capacità di rialzarsi dopo un matrimonio fallito, di paure, di dubbi e di voglia di amare ed essere amata ancora, ma... la vita non è una strada sgombra di ostacoli, e l’autrice, in questo suo primo romanzo, ce lo dimostra benissimo, il nuovo amore nasce tra il profumo dei libri, ma... ci vuole coraggio per amare, per accettare, per tagliare o chiudere o fare pace con il proprio passato.

    La bravura dell’autrice, secondo me, è la sua capacità di descrivere le emozioni dei vari protagonisti, ciò che provano, ciò che temono, ciò che vivono nell’anima.

    Giovedì, 16 Gennaio 2020 13:18

Lasciaun commento

 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)