Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

08 Ott
Vota questo articolo
(1 Vota)

Intervista all'autore - Antonio Masella

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova?
Scrivere è riuscire a comunicare i messaggi del mio Sé Superiore o, se preferite, della mia Anima a chiunque desideri riceverli e condividerli. Quando sono sintonizzato con il Sé, le intuizioni fluiscono e creano un "campo" di energia in cui il tempo si annulla completamente, tanto da sentirmi avvolto, coccolato e accompagnato verso la leggerezza dell'esistenza. In questi momenti le intuizioni ed i messaggi che mi giungono si trasformano in parole, frasi e concetti che si animano e fluiscono verso l'obiettivo finale: la realizzazione di ogni sensazione di appartenenza cosmica attraverso parole e frasi pronte ad essere condivise all'unisono. Scrivere è gioire, ridere e vivere su un piano di esistenza superiore, che avvicina la mia Anima all'energia onnipervadente di Dio.
 
2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro?
Molto. L'Astrologia Umanistica è la scienza dell'Anima e mi accompagna sin da adolescente nel viaggio della vita. Sia l'Astrologia, sia l'esperienza che racconto nel libro, sono parte della mia esistenza, della mia contemplazione e della mia meditazione quotidiana: esse sono sempre con me. Poterle descrivere e comunicare mi rende felice, in quanto sono consapevole che ambedue i concetti, rimangano impressi nella mente e nell'Anima di chi li conoscerà attraverso questo libro. I "modelli di pensiero" che saranno letti prenderanno "forma" giorno per giorno, cristallizzandosi gradualmente nella coscienza di coloro che hanno preso parte a questo scambio, donando profondità, consapevolezza e appagamento esistenziale.
 
3. Riassuma in poche parole cosa ha significato per Lei scrivere quest’opera.
Scrivere quest'opera ha avuto un significato profondo e determinante; inoltre è stata per me un'occasione importante per due motivi. Il primo: ho potuto far conoscere la Scienza Astrologica ad un pubblico vasto ed omogeneo. Il secondo: è stato un'opportunità preziosa che mi ha consentito di divulgare questo metodo di meditazione e rilassamento, che porta al contatto diretto con il Sé. Questa opera potrebbe essere un mezzo determinante per consentire a quelle persone che non sanno da quale parte cominciare e si avvicinano per la prima volta alla spiritualità, di provare almeno una delle due strade da me riportate. Credo che, oltra alla mia reale esperienza, vissuta la prima volta in una riserva di Indiani d'America, anche la descrizione astrologica possano aiutare in modo considerevole chiunque vada alla ricerca della propria dimensione spirituale e del proprio ruolo in questa esistenza.
 
4. La scelta del titolo è stata semplice o ha combattuto con se stesso per deciderlo tra varie alternative?
Semplicissima. Avevo ricevuto questo titolo dal mio Sé Superiore! Egli non sbaglia mai! Dovevo solo, si fa per dire, rappresentare il tutto in modo che fosse alla portata di chiunque! Questo non è stato semplice affatto!
 
5. In un’ipotetica isola deserta, quale libro vorrebbe con sé? O quale scrittore? Perché?
Porterei con me i libri sacri come il Vangelo, Le Bahagvad Ghita o cose simili, perché ogni volta che li si legge vi si trova qualcosa di nuovo da apprendere e riescono sempre a portarmi in profondità. Amo molto leggere libri scientifici di generi diversi fra loro che riguardano l'uomo in tutte le sue manifestazioni esistenziali. Amo in particolare libri di Astrologia Evolutiva. Gli autori preferiti sono Merriman e Rhudyar.
 
6. Ebook o cartaceo?
Cartaceo. Al limite audiolibro.
 
7. Quando e perché ha deciso di intraprendere la carriera di scrittore?
Scrivo da molto tempo. L'ho fatto per anni su alcuni giornali on line di Medicine non Convenzionali o Nuove Medicine. Non mi ritengo uno scrittore vero e proprio, ma un narratore ed un divulgatore di metodi per aiutarsi a vivere al meglio e, soprattutto, per conoscersi più a fondo da un punto di vista introspettivo. Ritengo l'Astrologia Evolutiva la Scienza dell'Anima. Ho deciso di parlare di questo argomento perché lo considero speciale ed inusuale e potrebbe riscuotere l'interesse che merita, in quanto sono pochissimi i testi che pubblicizzano questa affascinante materia. Quindi dare l'opportunità a molti di conoscerla credo gioverà molto a quest'opera ed io ne sono davvero felice.

8. Come nasce l’idea di questo libro? Ci racconterebbe un aneddoto legato alla scrittura di questo romanzo?

Sin da bambino mi perdevo dietro fantasie adolescenziali tipiche dell'età, molto più spesso di quanto si possa credere. Visualizzavo me stesso di fronte a tante persone e parlavo loro di Astrologia, argomento inconsueto che, a quei tempi, era messo al bando e ritenuto blasfemo. Mi percepivo mentre illustravo, ad un pubblico di ascoltatori curiosi, la vita di Grandi Anime vissute sulla terra, consultando una carta astrale. Premesso che, allora non esistevano assolutamente testi specifici e neppure internet, attraverso cui si potesse approfondire questa materia e considerando che, non avevo ancora dieci anni, dovevo tenere il segreto "visionario" tutto per me, senza poter raccontare nulla ai miei genitori, di cui temevo ovviamente il giudizio. Non capivo mai quale fosse il limite tra la verità e l'illusione, ma mi sentivo davvero a mio perfetto agio. Con il senno del poi, posso affermare di aver avuto delle vere e proprie precognizioni; infatti, da anni, faccio convegni in materia astrologica: proprio quello che "vedevo" nella mia fervida immaginazione pre-adolescenziale! Questi ricordi, ancora vividi, mi hanno spinto a scrivere questo libro per far conoscere e portare la Scienza dell'Astrologia dell'Anima al cospetto di un pubblico più vasto rispetto a quello avuto finora, nella convinzione che sia finalmente arrivato il momento di proporla: le persone sono pronte a recepirla. L'Astrologia Evolutiva merita questa importanza ed è degna di essere considerata un punto di riferimento per coloro che anelano ad elevarsi spiritualmente e conoscersi più a fondo. Quale migliore descrizione se non quella di un Guru dei nostri tempi: Nirmala Salve, un'Anima tanto grande, che ho avuto la fortuna di incontrare personalmente e con cui ho condiviso momenti molto intensi di meditazione collettiva. La rappresentazione, attraverso l'oroscopo, dello scopo dell'Anima di un Maestro Spirituale vuole dimostrare che è possibile individuare anche lo scopo di ognuno di noi.
 
9. Cosa si prova a vedere il proprio lavoro prendere corpo e diventare un libro?
Sinceramente ho avuto davvero poco tempo per pensare a cosa potessi provare in tal senso, poiché il libro è stato impegnativo. Avevo il timore di non riuscire a far arrivare a tutti un argomento così particolare e desueto e questo mi teneva giornalmente in apprensione. Ma il desiderio di portare questa scienza al cospetto di un pubblico omogeneo e più esteso mi ha stuzzicato non poco. Secondo me si dovrebbe approfondire e diffondere l'Astrologia Evolutiva o Umanistica, addirittura insegnarla a scuola, perché sarebbe un argomento efficace e determinante per conoscersi in profondità, comprendere i propri limiti, individuare vizi e virtù, comprendere al meglio se sia giusto agire o attendere momenti migliori in determinate circostanze della vita e valorizzare le proprie caratteristiche esistenziali, concretamente riscontrabili e "scritte" sulla carta natale.
 
10. Chi è stata la prima persona che ha letto il suo libro?
La prima persona ad aver letto il mio libro è stata Angela. Lei è mia sorella nell'Anima ed è insegnante di Italiano, per questo avevo piacere che lo leggesse e che, ovviamente, lo correggesse.
 
11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?
Ottima cosa davvero! Forse l'unica incertezza sta nel fatto che le generazioni passate non hanno buone attitudini e capacità per confrontarsi con questa nuova modalità di comunicazione. Comunque ci sono persone che hanno maggiore predisposizione ad ascoltare piuttosto che a leggere, quindi è perfetto! Inoltre è lungimirante e determinante che una casa editrice all'avanguardia proponga questo nuovo metodo di divulgazione. Tutto ciò è indice di loquacità e acutezza che il gruppo editoriale, a cui mi sono affidato, esprime con vivace intelligenza.
 

 

 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Lunedì, 08 Ottobre 2018 | di @BookSprint Edizioni

Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)