Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

22 Mag
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista all'autore - Katia Dalessandro

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore?
Mi presento, mi chiamo Katia Dalessandro sono nata a Serracapriola ma ho sempre vissuto a Cerignola entrambi in provincia di Foggia. Mi reputo una donna innanzitutto molto sensibile, di gran cuore, generosa, altruista che ha sempre aiutato il prossimo. Oggi vivo una vita tra virgolette piuttosto tranquilla e non più tumultuosa come lo eri in gioventù. Posso dire con tutta sincerità che non mi reputo una scrittrice, ma ho scritto questa mia autobiografia perché avevo qualcosa di molto interessante secondo me da raccontare.
 
2. Nell’arco della giornata qual è il momento che dedica alla scrittura?
I miei momenti migliori sono il pomeriggio presto quando mi libero dagli impegni quotidiani. Anche se e verso la sera tarda che sono più ispirata.
 
3. Il suo autore contemporaneo preferito?
Il mio autore preferito è Alberto Bevilacqua, ed Umberto Eco.
 
4. Perché è nata la sua opera?
La mia autobiografia è nata perché avevo secondo me qualcosa di molto interessante e particolare da dire. Qualcosa che parla delle sensazioni che sentivo nel mio cuore dettatemi da Gesù quando ero solo una bambina di sei sette anni. Grazie alla quale ho potuto salvare, non vi sembrerà difficile credere, molta gente. Si tratta di un libro che sa di mistico e sensoriale.
 
5. Quanto ha influito nella sua formazione letteraria il contesto sociale nel quale vive o ha vissuto?
Praticamente direi quasi tutto perché ho avuto un vissuto che mi ha segnata a vita. E quando leggerete ciò che mi sono accinta a scrivere capirete tutto.
 
6. Scrivere è una evasione dalla realtà o un modo per raccontare la realtà?
Entrambe le cose.
 
7. Quanto di lei c’è in ciò che ha scritto?
Praticamente tutto perché appunto parlo molto sinceramente della mia vita.
 
8. C’è qualcuno che si è rilevato fondamentale per la stesura della sua opera?
Ovviamente sì. Si tratta del mio amore. Conosciuto per puro caso e penso che gli avvenimenti più belli accadono appunto per caso come dice il grande dio Vasco Rossi, mio cantautore preferito sin da quando ero solo una adolescente.
 
9. A chi ha fatto leggere per primo il romanzo?
Esclusivamente al mio amore Ennio che conosco da due anni. E siamo quel che si dice due anime gemelle.
 
10. Secondo lei il futuro della scrittura è l’ebook?
Sì, direi proprio di sì.
 
11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?
Penso che sia un’idea innovativa, molto valida, un modo nuovo e più rapido per avvicinarsi alla lettura. E soprattutto valido per ipovedenti.


 

 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Martedì, 22 Maggio 2018 | di @BookSprint Edizioni

Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)