Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

06 Giu
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista agli autori - Andrea Pirani e Irene Filacchioni

Andrea Pirani



1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene?

Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Salve mi chiamo Andrea e sono nato in provincia di Latina, e come e quando ho deciso di diventare scrittore è ampiamente spiegato nella biografia. Questo è il motivo per cui ho scritto il libro, ossia i concetti me li sta inviando Dio, mi ritengo un suo strumento e tutto questo è accompagnato dai dolori delle stigmati, che dal 13 Maggio 2015 ho e che si manifestano per diversi giorni nell'arco dell'anno, accompagnate da visioni e messaggi.



2. Nell’arco della giornata qual è il momento che dedica alla scrittura?

Il momento non lo scelgo io ma sento la preparazione, con calore e vibrazioni.... E puntualmente sono fiumi di parole.



3. Il suo autore contemporaneo preferito?

Amo leggere in generale, ciò che mi attrae al momento per il gusto di leggere.



4. Perché è nata la sua opera?

L'essere umano è giunto ad un punto di evoluzione, dove a dedicato il suo tempo per nuove scoperte sempre più minuziose, ma tutto ciò lo ha portato ad un punto di involuzione perdendo di vista il rispetto per se stesso e tutto ciò che lo circonda. Le grandi verità rivelate sono concetti per ritrovare tutto questo e far riaffiorare dalle proprie coscienze l'amore per se stessi e gli altri.



5. Quanto ha influito nella sua formazione letteraria il contesto sociale nel quale vive o ha vissuto?

L'urgenza di divulgare nel sociale i concetti che ho trascritto mi ha spinto a condividere la mia esperienza con altre persone.



6. Scrivere è una evasione dalla realtà o un modo per raccontare la realtà?

È un modo per provare a modificare la realtà nella quale viviamo.



7. Quanto di lei c’è in ciò che ha scritto?

Nel libro le grandi verità rivelate c'è molto di più...



8. C’è qualcuno che si è rilevato fondamentale per la stesura della sua opera?

Mia moglie Irene che mi da ogni giorno la forza per andare avanti.



9. A chi ha fatto leggere per primo il romanzo?

A mia moglie Irene, e poi ad un sacerdote.



10. Secondo lei il futuro della scrittura è l’e-book?

Secondo me potrebbero essere sia l'e-book che il cartaceo.



11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?

Che è anche esso interessante.

 



Irene Filacchioni



1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore?

Salve a tutti mi chiamo Irene e sono nata a Roma, circa dieci anni fa mi sono trasferita in provincia per motivi di lavoro. La mia esperienza nella capitale mi ha fatto apprezzare spazi meno caotici come Aprilia, una piccola realtà alle porte di Roma. Ho iniziato a dedicare più tempo alla introspezione e già fin da piccola ho sempre avuto il desiderio di dedicare tempo alle mie passioni, tra di esse la lettura e le pratiche meditative olistiche. Infatti proprio ad un seminario olistico ho incontrato mio marito Andrea che condivide le mie stesse passioni. E proprio con lui ho intrapreso il cammino della scrittrice.



2. Nell’arco della giornata qual è il momento che dedica alla scrittura?

Effettivamente il mio lavoro più che di scrittura è di revisione, in quanto affianco mio marito che trascrive i concetti che riceve da Dio. Comunque preferisco il pomeriggio come momento di dedica al mio operato.



3. Il suo autore contemporaneo preferito?

Come autori contemporanei ne ho svariati, perché mi piacciono letture esoteriche e la crescita personale, ma se devo citare un autore preferisco Eckhart Tolle.



4. Perché è nata la sua opera?

Questa opera nasce da una volontà superiore, per portare equilibrio e speranza nella nostra società attuale che è rivolta verso l'esterno e a perso di vista i propri valori.



5. Quanto ha influito nella sua formazione letteraria il contesto sociale nel quale vive o ha vissuto?

Più che formazione letteraria la chiamerei confronto con la realtà sociale in quanto trovo nella attuale società molto disinteresse, specialmente tra i giovani presi dai social per una sana lettura che può portare ad una propria passione e permettere alle persone di incontrarsi anche in una classica libreria per socializzare.



6. Scrivere è una evasione dalla realtà o un modo per raccontare la realtà?

È un modo per portare le persone a riflettere sulla realtà.



7. Quanto di lei c’è in ciò che ha scritto?

Come ampiamente spiegato io mi ritengo uno strumento di rifinitura.



8. C’è qualcuno che si è rilevato fondamentale per la stesura della sua opera?

La pazienza e la costanza.



9. A chi ha fatto leggere per primo il romanzo?

A un sacerdote di mia conoscenza.



10. Secondo lei il futuro della scrittura è l’e-book?

Secondo me un buon libro tra le mani fa sempre piacere.



11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?

Penso che la società è sempre in continua evoluzione, ma la mia opinione è la stessa che ho dato per l'e-book.


 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Venerdì, 09 Giugno 2017 | di @BookSprint Edizioni

Articoli correlati (da tag)

Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)