Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

11 Nov
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista all'autore - Arianna Nese

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto?

Sono nata a Vallo della Lucania e vivo tra Salento e Casal Velino Marina. Dico di vivere tra questi due posti perché, abito a Salento ma il weekend lo passo a Casal Velino Marina dai miei nonni materni che mi vogliono molto bene.



2. Che libro consiglierebbe di leggere ad un adolescente?

Consiglierei i seguenti libri che mi hanno fatto riflettere molto sull'adolescenza di oggi. La trilogia di “Innamorata di un angelo” di Federica Bosco, “Nemmeno un bacio prima di andare a letto” di Manuela Salvi e “Un mondo innocente” di Ami Sakurai.




3. Cosa pensa della progressiva perdita del libro cartaceo a favore dell’ eBook?

Io da lettrice penso che in una sera d'inverno, sul divano, con una coperta ed una cioccolata calda, un libro cartaceo sia molto più suggestivo di un e-book.



4. La scrittura è un colpo di fulmine o un amore ponderato?

Colpo di fulmine, almeno per me. Quando prendo la penna in mano delle immagini mi passano nella mente e le trascrivo, per poi rileggerle e comprendere solo dopo ciò che ho scritto. Non so spiegarmelo nemmeno io.



5. Cosa l’ha spinta a scrivere questo libro?

Mattia. Il protagonista del mio secondo romanzo è un ragazzo che mi ha fatto capire che anche se una persona sorride non è detto che stia bene. Tenere tutto dentro e nascondersi dietro un sorriso non va bene, bisogna sfogarsi.



6. Quale messaggio vuole inviare al lettore?

Mai farsi condizionare dagli altri o fare qualcosa solo per piacere. Crescere mostrando la propria personalità e non come una copia. Vivere la vita con il sorriso, anche con mille problemi, perché prima o poi si risolveranno.



7. La scrittura era un sogno nel cassetto già da piccolo o ne ha preso coscienza pian piano nel corso della sua vita?

La scrittura per me è stata sempre al primo posto. Imparai a scrivere grazie ad un amico dei miei nonni, già prima di iniziare le scuole elementari. Leggevo e scrivevo, senza pensarci, ed inventavo storielle con i miei migliori amici. Non è mai stata un sogno da realizzare, perché nel mio piccolo avevo già realizzato molto.



8. C’è un episodio legato alla nascita o alla scrittura del libro che ricorda con piacere?

"Hai troppi problemi figlio mio" è la frase che mi ha permesso di conoscere Mattia e di dare inizio ad una stupenda amicizia, nonché divertente e in un mondo nostro, lontano da tutto.



9. Ha mai pensato, durante la stesura del libro, di non portarlo a termine?

Sinceramente no. Ho iniziato a scriverlo per Mattia e per i nostri amici che sono presenti nel libro e grazie a loro l'ho finito in due mesi circa. Non mi sono mai fermata, mai arresa. Devo molto al gruppo dei Funzichi (questo è il nostro nome).



10. Il suo autore del passato preferito?

Luigi Pirandello. Ammiro il suo modo di pensare. Come dice lui stesso nel suo romanzo “Uno, Nessuno, Centomila”: “La facoltà d'illuderci che la realtà d'oggi sia la sola vera, se da un canto ci sostiene, dall'altro ci precipita in un vuoto senza fine, perché la realtà d'oggi è destinata a scoprire l'illusione domani. E la vita non conclude. Non può concludere. Se domani conclude, è finita.”



11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?

Penso sia utile per le persone che, per un motivo o per un alto, non possono leggere ma vogliono comunque conoscere una storia.

 

 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Venerdì, 11 Novembre 2016 | di @BookSprint Edizioni

Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)